8 gennaio 2016

Aaron Sorkin debutta alla regia con Molly’s Game

Lo sceneggiatore si cimenterà con l’adattamento delle memorie di Molly Bloom, organizzatrice di partite di poker private con gli uomini più influenti d’America

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
8 gennaio 2016
aaron sorkin

Aaron Sorkin (Steve Jobs) farà il suo debutto alla regia con Molly’s Game. Sorkin ha cominciato ad interessarsi all’adattamento delle memorie di Molly Bloom come sceneggiatore a fine 2014, ma ora pare proprio che si sia deciso a sedersi anche sulla sedia del regista. Uscito negli Stati Uniti a giugno del 2014, il libro è descritto come segue:

molly's game sorkinQuando Molly Bloom era una bambina che cresceva in una piccola cittadina del Colorado, vedeva i suoi fratelli vincere medaglie e ricevere elogi da chiunque incontrassero. Molly non voleva altro che crogiolarsi un po’ anche lei in quel bagliore, così ha cercato di spingersi oltre i suoi limiti, come studente e come atleta. Ebbe successo, ma si sentiva come se mancasse sempre qualcosa. Voleva essere libera e trovare una vita senza regole e limiti, una vita in cui non avrebbe dovuto misurarsi con qualcuno o qualcosa, dove avrebbe potuto diventare tutto quello che voleva. Molly voleva di più, e alla fine ha ottenuto più di quanto si sarebbe mai aspettata.

In Molly’s Game, Molly Bloom accompagna il lettore attraverso le sue avventure mentre gestiva partite di poker private le cui poste erano sempre altissime. I suoi clienti andavano da star el cinema come come Leonardo DiCaprio e Ben Affleck a titani della politica e della finanza così potenti da poter controllare i mercati e cambiare il corso della storia. Con grande ricchezza di dettagli, Molly descrive un mondo che fino ad ora è rimasto avvolto nel fascino, nel privilegio e soprattutto nella segretezza, in cui la donna ha preso senza paura il posto delle mafie russa e italiana. almeno fino a quando non ha incontrato un avversario che non poteva superare in astuzia, anche se aveva avuto la giustizia dalla sua parte: il governo degli Stati Uniti.

Molly’s Game è un incredibile storia coming-of-age di una giovane ragazza che ha rigettato le convenzioni ricercando la propria versione del sogno americano. E’ la storia di come ha acquisito, e poi perso, il suo posto al tavolo, e di tutto ciò che ha imparato a conoscere in questo processo, dal poker, all’amore, alla vita stessa.

Mark Gordon e Amy Pascal saranno i produttori del film della Sony Pictures.

Inserisci un commento