11 agosto 2016

Alexandra Daddario e Taissa Farmiga nell’horror We Have Always Lived in the Castle

Le due attrici raggiungono Sebastian Stan nella trasposizione del romanzo di Jackson Shirley

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
11 agosto 2016
Sebastian Stan We Have Always Lived In The Castle

Alexandra Daddario (San Andreas) e Taissa Farmiga (American Horror Story) hanno raggiunto Sebastian Stan (Captain America) sul set di We Have Always Lived in the Castle, adattamento del racconto horror del 1962 scritto da Shirley Jackson (uscito in Italia come Abbiamo sempre vissuto nel castello).

Taissa Farmiga We Have Always Lived In The CastleMichael Douglas sta producendo il thriller dai toni cupi insieme a Jared Goldman, Robert Mitas e Robert Halmi Jr., mentre alla regia troviamo Stacie Passon (Concussion).

Basato sull’omonimo romanzo della Jackson, scrittrice del secolo scorso nota soprattutto per L’incubo di Hill House, il film si concentrerà su una famiglia isolata, che ha già perso quattro dei suoi membri per avvelenamento, che utilizza rituali e talismani vari per tenersi lontana dai cittadini ostili. In questo scenario fa il suo ingresso un lontano cugino, intenzionato ad assicurarsi maliziosamente la fortuna della famiglia e il cui arrivo mette in moto la scoperta degli oscuri segreti della famiglia.

La Daddario e la Farmiga interpreteranno le due sorelle agorafobiche che diventano cominciano a litigare dopo l’arrivo del misterioso cugino. Stan è invece il cugino.

La Passon ha curato personalmente la sceneggiatura dell’adattamento insieme a Mark Kruger. Intanto potete dare già un primo sguardo ai costumi dei protagonisti nei primi scatti ‘rubati’ dal set.

Sebastian Stan e Taissa Farmiga We Have Always Lived In The Castle

 

 

Articolo
Titolo
Alexandra Daddario e Taissa Farmiga nell'horror We Have Always Lived in the Castle
Descrizione
Le due attrici raggiungono Sebastian Stan nella trasposizione del romanzo di Jackson Shirley
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento