21 gennaio 2016

Andrew Haigh dirigerà il biopic su Alexander McQueen

C’è molta curiosità intorno al regista britannico dopo il sorprendente 45 anni, una delle rivelazioni del 2015

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
21 gennaio 2016
Andrew Haigh

Andrew Haigh (45 anni) sarà alla regia del biopic su Alexander McQueen prodotto da Damian Jones e Pathe. Il lanciatissimo drammaturgo Chris Urch, la cui opera più recente, The Rolling Stones, ha appena debuttato a Londra ricevendo recensioni estatiche, è incaricato di scrivendo il progetto. Jones aveva già opzionato il libro di Andrew Wilson, Blood Beneath The Skin, ma la pellicola non si baserà esclusivamente su questo; piuttosto verranno impiegati i materiali di ricerca resi disponibili a Urch.

alexander-mcqueenLa spettacolare ascesa e la tragica caduta dello stilista McQueen appare sicuramente come materiale fertile per un adattamento cinematografico. Figlio di un tassista, McQueen si è fatto strada molto rapidamente come apprendista nella prestigiosa Savile Row di Londra. Tra i suoi clienti ci sarebbero stati in seguito anche il Principe Carlo e Mikhael Gorbaciov, grazie alla reputazione per le sue grandi doti sartoriali. Avrebbe poi disegnato il guardaroba per il tour di David Bowie del 1996-1997, tra cui il cappotto con la Union Jack indossato dal cantante sulla copertina del disco Earthling. Enfant terrible del mondo della moda, sarebbe poi diventato capo progettista di Givenchy, prima di lanciare la propria maison. E’ divenuto poi famoso per i suoi show non convenzionali, altamente stilizzati e teatrali. Apertamente gay, con la crescente fama è aumentata anche la dipendenza dalla droga, e sono state numerose le relazioni fallite. McQueen si tolse la vita nel 2010, nove giorni dopo che sua madre Joyce morì di cancro.

Questo biopic si preannuncia come uno dei progetti di punta della Pathe e dell’amministratore delegato Cameron McCracken. La società ha precedentemente sviluppato, finanziato e venduto opere del calibro di Pride di Matthew Warchus, Suffragette di Sarah Gavron e l’atteso Florence Foster Jenkins di Stephen Frears, con Meryl Streep e Hugh Grant. L’obiettivo è quello di cominciare la produzione del progetto entro la fine dell’anno, fattore subordinato all’eventuale realizzazione da parte di Haigh di Lean On Pete, adattamento dello straziante libro di Willy Valutin sulla strana amicizia tra un ragazzo di 15 anni e un cavallo da corsa, sullo sfondo della complicata America contemporanea.

L’ultimo lavoro di Haigh, l’acclamato 45 anni, interpretato da Charlotte Rampling e Tom Courtenay è stato la vero sorpresa della passata stagione, portando la Rampling alla nomination agli Oscar come Migliore Attrice Protagonista e ricevendo la candidatura come Miglior Film ai BAFTA.

Inserisci un commento