27 settembre 2016

Ben Wheatley a ruota libera su Free Fire, High-Rise e Down Terrace

Il regista britannico si è soffermato soprattutto sulle grandi differenze tematiche e stilistiche tra i suoi progetti

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
27 settembre 2016
ben-wheatley

Ben Wheatley è recentemente apparso sulle scene nella natia Inghilterra per reintrodurre High-Rise per il grande schermo, parlare del nuovo Free Fire e soffermarsi su un paio di altre cose oltre. Il regista britannico ultimamente è stato molto attivo, con il suo atteso nuovo thriller anni ’70 che segue da molto vicino l’uscita del visivamente splendido, anche se non apprezzato da tutti (e inedito qui da noi…), adattamento dell’omonimo romanzo di J.G. Ballard (in Italia uscito come Il Condominio).

free-fire-cillian-murphy-brie-larsen-armie-hammer-600x399“Fa parte di un processo attualmente in corso che tutti i miei film siano molto diversi tra loro”, ha spiegato parlando della prossima pellicola con protagonista Brie Larson. A giudicare dal primo red band trailer, che ci presenta il cast di fuorilegge improvvisati (tra cui anche Armie Hammer, Michael Smiley Sharlto Copley), quest’opera suona in effetti parecchio distante dal tono cerebrale ed esistenzialista del film con Tom Hiddleston.

“Volevo fare qualcosa che fosse molto dinamico e action, l’opposto dell’idea di ‘meditativo’ “, ha aggiunto Wheatley sul progetto, nato già nel 2013, all’epoca di Killer in viaggio (Sightseers). “Ho voluto che fosse procedurale e tacticky.”

Interrogato sul perchè abbia scelto di accettare High-Rise del produttore Jeremy Thomas, un film che svariati registi nel corso di un decennio avevano cercato inutilmente di portare sul grande schermo, Wheatley ha dichiarato che tutti gli script precedenti avevano “l’altezza di un bambino piccolo” se impilati uno sopra l’altro. Tornerebbe indietro a leggerli in questo momento? “No, ho chiuso,” ha detto ridendo.

hight rise 2Il regista ha parlato poi anche del suo primo lungometraggio, uscito nel 2009. “Down Terrace è stata la migliore esperienza della mia carriera“, ha rivelato. “Non c’erano aspettative e nessuno controllava quello che facevo. Inoltre, avevamo un sacco di Red Bull illegale dall’India e tantissima cioccolata. Eravamo sballati la metà del tempo.”

Wheatley ha rivelato infine che il prossimo passo sarà un altro tour nella sua terra, questa volta per mostrare Free Fire. Tra il serio e il faceto ha promesso di portare il film in qualsiasi città lo richieda. “Andremo in tutti quei posti nei quali non siamo stati [con High-Rise], da tutte quelle persone che si sono lamentate nel tempo su Twitter!”.

Free Fire chiuderà il BFI London Film Festival il 16 ottobre, prima di aprire in tutto il Regno Unito il 31 marzo 2017.

Articolo
Titolo
Ben Wheatley a ruota libera su Free Fire, High-Rise e Down Terrace
Descrizione
Il regista britannico si è soffermato soprattutto sulle grandi differenze tematiche e stilistiche tra i suoi progetti
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento