30 marzo 2016

Buppha Rahtree: Haunting In Japan, la saga di Yuthlert Sippapak infesta il Giappone

Il quinto capitolo sarà ambientato per la prima volta fuori dalla Thailandia

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
30 marzo 2016
Buppha Rahtree Haunting In Japan

Il cinema thailandese ha avuto a partire dagli anni ’90 e dai primi anni 2000 un notevole sviluppo, portando al successo internazionale registi quali Prachya Pinkaew (The Protector 1 e 2), Pen-Ek Ratanaruang (Last Life in the Universe) o Wisit Sasanatieng (Red Eagle). Tra questi un certo nome se lo è fatto anche Yuthlert Sippapak, che ha lavorato nella sua lunga carriera a ben 18 film, tra cui Buppha Rahtree (2003), February (2003) e Rak/Saam/Sao (2008).

Il primo dei suddetti film, una folle horror comedy di fantasmi ambientata all’interno di un condominio, ha rappresentato il primo grande successo della sua carriera ed è stato seguito da ben tre capitoli. Non solo. Un quarto, intitolato Buppha Rahtree: Haunting In Japan, si appresta ora ad arrivare nelle sale thailandesi, e come bene spiegato fin dal titolo, seguirà questa volta un gruppo di ragazzi in viaggio in Giappone per girare il loro ultimo video musicale, che scopre che la casa che hanno affittato in realtà è infestata da fantasmi locali.

Dal trailer ufficiale, che trovate di seguito, si percepisce immediatamente il tono comico grottesco che contraddistingue l’opera di Sippapak:

Articolo
Titolo
Buppha Rahtree: Haunting In Japan, la saga di Yuthlert Sippapak infesta il Giappone
Descrizione
Il quinto capitolo sarà ambientato per la prima volta fuori dalla Thailandia
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento