4 novembre 2016

Chris Claremont accusa Hollywood per il declino dei fumetti degli X-Men

Lo storico sceneggiatore di saghe mutanti come Giorni di un Futuro Passato ha parlato di diritti cinematografici e del peso delle motivazioni economiche delle case di produzione

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
4 novembre 2016
saga-fenice-nera

Con alle spalle più di 15 anni trascorsi a lavorare sui fumetti degli X-Men per la Marvel, Chris Claremont è stato il co-creatore di alcuni dei personaggi più longevi e accattivanti della serie, quali Rogue e Mystica, e ha sceneggiato in coppia con John Byrne alcuni degli filoni narrativi più noti quali La Saga di Fenice Nera (The Dark Phoenix Saga) e X-Men – Giorni di un Futuro Passato (Days of Future Past), infine ha fornito un contributo essenziale a sviluppare uno dei personaggio più iconici della serie, Wolverine.

Se certo negli anni novanta e primi duemila gli X-Men hanno avuto un successo incredibile, con lo scorrere del tempo pare che la saga abbia perso consensi e seguaci, fatto che secondo Claremont è legato ad Hollywood! L’autore infatti ha meglio esplicitato il suo pensiero a riguardo parlandone durante il Comic-Con di New York:

xmen-giorni-di-un-fututo-passatoCiò non ha nulla a che fare con le vendite di fumetti, ma è connesso soprattutto al fatto che i diritti cinematografici sono controllati da una società rivale. Vi garantisco che 10 anni fa, quando la Marvel è stata approcciata dalla Disney, se i diritti cinematografici degli X-Men fossero stati di proprietà dei Marvel Studios e non della Fox, X-Men sarebbe probabilmente ancora un’edizione di primaria importanza all’interno del corpus [dei fumetti]. La ragione per cui sono stati preferiti altri titoli è perché la Marvel / Disney ne detiene i diritti cinematografici accessori, mentre tutti i diritti cinematografici per i FF – i Fantastici Quattro – e gli X-Men sono controllati dalla Fox, che non ha alcun interesse nei fumetti. Quindi penso che l’indirizzo dell’azienda in termini editoriali sia stato: “Perché dovremmo darci pena di promuovere un titolo di cui andrà a beneficiare il franchise cinematografico di una società rivale, quando possiamo impiegare quella stessa energia ed entusiasmo per sviluppare quelli di cui deteniamo i diritti?“. Da qui l’aumento degli Inumani come nuovo succedaneo dei mutanti. Io avrei desiderato qualcosa di diverso, ma non sono miei i 5 miliardi di dollari…

A tutti noi ha sfiorato la medesima idea, certo, ma cosa accadrebbe se tornassero alla casa madre i diritti della saga dei mutanti? Tornerebbero una priorità dalla Marvel? Claremont ne è persuaso, e ha così motivato:

fenice_neraNon è una questione di promozione, ma una puramente legata alla proprietà dei diritti. Se ad un certo punto Fox decidesse che i diritti degli X-Men non fossero più redditizi sono sicuro che intavolerebbero un accordo con la Disney. Tuttavia, mi aspetto anche che la proposta si rivelerebbe decisamente dispendiosa e che la Disney o la Marvel potrebbe, altrettanto facilmente, replicare “al diavolo! Amiamo gli X-Men, ma non abbiamo intenzione di farci del male per acquisirli, perché deteniamo altre proprietà che stanno performando molto meglio. Se volete restituirceli indietro o stipulare un accordo ragionevole è una cosa, se avete intenzione di fare proposte folli allora al diavolo’.

L’autore ha poi concluso: “Stiamo parlando di business, stiamo parlando di logiche aziendali, io non ho nessun potere su questo processo”.

Dunque pare proprio che l’auspicata transizione non sia prevista a breve, anzi, dopo l’incasso di oltre 500 milioni di dollari da X-Men – Apocalisse, non pare proprio che il franchise si sia rivelato poco lucrativo per la Fox, al contrario, con buona pace di Claremont…

Articolo
Titolo
Chris Claremont accusa Hollywood per il declino dei fumetti degli X-Men
Descrizione
Lo storico sceneggiatore di saghe mutanti come Giorni di un Futuro Passato ha parlato di diritti cinematografici e del peso delle motivazioni economiche delle case di produzione
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento