The Movie Db503706/10
The Movie Db/10
13 febbraio 2018

Daniel Farrands su The Haunting of Sharon Tate: “Ispirato da un incubo; la ‘Famiglia’ non è il focus”

Il regista del film con Hilary Duff ha provato a difendere il suo approccio alla nota vicenda di cronaca nera

Soltanto la settimana scorsa, la sorella di Sharon Tate, Debra Tate, ha dichiarato alla rivista People di aver trovato The Haunting of Sharon Tate, film con Hilary Duff nei panni di Sharon Tate, “privo di gusto”. Oggi è intervenuto il suo autore e regista Daniel Farrands (The Amityville Murders) a commentare l’opera, rilasciando nuove informazioni sul suo approccio allo scottante argomento.

Queste le sue parole:

Quando mi sono avvicinato all’idea di raccontare una nuova versione di questi tragici omicidi, non volevo concentrarmi sulla “Famiglia” di Charles Manson o sui motivi indifendibili dietro i loro orribili crimini. Piuttosto, volevo fare un film su Sharon Tate e le sue amiche negli ultimi giorni precedenti agli omicidi. La storia è ispirata a un’intervista concessa da Sharon un anno prima della sua morte, in cui descrive un incubo in cui vede uno strano uomo in casa e poi scopre sé stessa e la sua amica Jay Sebring legata con la gola squarciata. Pensavo che l’idea di una Sharon perseguitata da premonizioni della propria morte fosse un modo affascinante di approcciare la vicenda e uno che si concentrasse sulla forza e sulla capacità di recupero del personaggio di Sharon piuttosto che ritrarre lei e le sue amiche come semplici vittime indifese.

Una spiegazione tutto sommato accettabile. Quello che successe la notte dell’8 agosto 1969 alla moglie di Roman Polanski – all’ottavo mese di gravidanza – e ai suoi amici Jay Sebring, Wojciech Frykowski e Abigail Folger è senz’altro una delle pagine più sconvolgenti della storia recente americana, ma è vero che sono stati prodotti negli anni numerosi film e documentari sugli omicidi (senza contare che in qualche modo se ne sta occupando attualmente anche Quentin Tarantino), quindi potrebbe essere la strada giusta concentrarsi per una volta maggiormente sulle persone direttamente colpite rispetto ai membri della setta di Manson dietro al massacro.

In ogni caso, questa è la sinossi di The Haunting of Sharon Tate, attualmente in produzione:

Darà uno sguardo sugli ultimi giorni che portarono alla morte di Sharon Tate dal suo punto di vista. La trama è ispirata a una frase della Tate, presa da un’intervista pubblicata un anno prima della sua morte, in cui rivelava di aver sognato che alcuni fantasmi infestavano la sua casa e di prevedere la propria morte per mano di una setta satanica.

Non ci sono ancora dettagli circa la possibile data di uscita.

Articolo
Daniel Farrands su The Haunting of Sharon Tate: "Ispirato da un incubo; la 'Famiglia' non è il focus"
Titolo
Daniel Farrands su The Haunting of Sharon Tate: "Ispirato da un incubo; la 'Famiglia' non è il focus"
Descrizione
Il regista del film con Hilary Duff ha provato a difendere il suo approccio alla nota vicenda di cronaca nera
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher
CAST

Inserisci un commento