17 novembre 2015

Ezra Miller spiega come dovrebbe essere il suo Flash cinematografico

L’attore è intenzionato ad approfondire il lato umano del supereroe

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
17 novembre 2015
ezra-flash

Mentre Grant Gustin è intento a salvare il mondo ogni settimana sul piccolo schermo nei panni di Barry Allen, la Warner Bros. Pictures ha in mente di portare sul grande schermo una versione differente del velocissimo supereroe, con protagonista la star di We Need to Talk About Kevin Ezra Miller.

Parlando con EW, il protagonista di Noi siamo infinito ha parlato del personaggio e di come vorrebbe approfondirlo, affermando: “Mi piacerebbe che venisse esplorato l’essere umano, un essere umano multi-dimensionale… cioè, vorrei che avesse diverse caratteristiche. A parte gli scherzi, dovrebbe possedere le connotazioni che conosciamo e amiamo, insieme ad alcuni caratteri straordinari propri della sua condizione”. Rimane comunque fondamentale per il protagonista “tradurne il lato umano” dacché la cosa più emozionante nella descrizione di un supereroe “è quando sentiamo l’umanità di qualcuno che è un eroe o l’eroismo di qualcuno che è imperfetto e profondamente umano”.

Il debutto della versione cinematografica – che sarà scritta e diretta da Seth Grahame-Smith (La leggenda del cacciatore di vampiri) – è prevista negli Stati Uniti per il 23 marzo 2018 e

Miller farà il suo debutto nel ruolo di Flash in Justice League: Part One, in uscita nel 2017.

Articoli correlati

Inserisci un commento