24 novembre 2015

Fox adatta il fumetto di Rob Liefeld ‘Prophet’

Dopo Deadpool, un’altra opera di culto degli anni 90 dell’autore viene ‘saccheggiata’ dallo studio

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
24 novembre 2015
prophet

Negli anni ’90, in mezzo a una miriadi di fumetti disegnati da disegnatori di grande livello, ma spesso sceneggiati in modo molto approssimativo, si stagliava la Image Comics, una nuova etichetta che raccoglieva molti talenti del calibro di Erik Larsen, Jim Lee, Rob Liefeld, Todd McFarlane, Whilce Portacio, Marc Silvestri e Jim Valentino.

Una delle serie più popolari era allora Youngblood, di ispirazione xmeniana, su cui c’è stata la prima apparizione del personaggio di Prophet (nel numero 2 precisamente). Il personaggio ha poi ottenuto una sua serie personale e per un breve periodo è stato anche disegnato dal popolarissimo Stephen Platt.

Ora, quasi 25 anni dopo la sua prima apparizione nel 1992, Prophet mira a diventare un lungometraggio. E con Fox che sta già adattando Deadpool, un’altra delle creazioni di Liefeld, non c’è da sorprendersi che ora stia pensando a Prophet.

Al momento l’unica cosa che si sa è che il film dovrebbe essere un mix tra Sopravvissuto – The Martian, Mad Max e Avatar.

Di seguito la sinossi del fumetto:

John Prophet, un uomo povero e senza casa che vive all’epoca della Seconda Guerra Mondiale, si offre volontario per partecipare agli esperimenti medici del dottor Horatio Wells, uno scienziato che viaggia nel tempo arrivato dal futuro che ha il compito di trasformare Prophet in un supersoldato grazie alla manipolazione genetica, progettandolo per servire il malvagio Phillip Omen. Wells ha però un ripensamento e cambia la programmazione, instillandogli una forte fede in Dio. Wells prevede poi di mettere in stasi Prophet per molti anni per poi risvegliarlo nel futuro così che aiuti i suoi discendenti a combattere i Discepoli del male. Trovato da Youngblood, Prophet si ridesta disorientato, in un mondo che non riconosce, scambiando gli Youngblood per i Discepoli e decidendo così di attaccarli.

Articoli correlati

Inserisci un commento