10 ottobre 2017

[esclusivo] Gabriele Albanesi ci parla di Bastardi a Mano Armata, il suo remake di Vacanze per un Massacro

Abbiamo fatto con il regista il punto della situazione sull’atteso rifacimento del thriller diretto da Fernando Di Leo nel 1980. E già dal titolo, le novità non sono poche.

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
10 ottobre 2017
albanesi

E’ di un paio di anni fa la notizia che il nuovo progetto di Gabriele Albanesi, regista di Il Bosco Fuori e Ubaldo Terzani Horror Show, sarebbe stato il remake di Vacanze per un massacro (Madness), thriller con Joe Dallesandro, Lorraine De Selle, Gianni Macchia e Patrizia Behn diretto da Fernando Di Leo nel 1980.

Dopo un lungo silenzio, il regista ci ha rivelato in esclusiva molte novità, prima tra tutte il cambio del titolo.

A che punto sei con il film?

Abbiamo da poco terminato la sceneggiatura che ho scritto insieme a Luca Poldelmengo, bravissimo scrittore noir, e stiamo adesso componendo il cast.

Madness, Vacanze per un massacro posterIl titolo è sempre “Madness”?

Il titolo è cambiato in “Bastardi a mano armata“, più pertinente con la nuova direzione presa dalla storia.

Hai dichiarato: “La mia versione sarà se possibile ancora più cupa e feroce dell’originale.” Hai mantenuto le promesse? Fino a che punto ti sei spinto? L’hai ‘horrorizzato’ visti i tuoi trascorsi nel genere?

Il film sarà molto duro e torbido, ma più a livello emotivo che grafico. Ci sarà una grande tensione e un ritmo che non lascerà respiro.

Confermi che la trama verte intorno a “un criminale appena uscito dal carcere si reca in uno chalet di montagna per recuperare una ricca refurtiva, ma quando arriva si rende conto che la casa è abitata da nuovi inquilini e dovrà rapirli e tenerli in ostaggio per impossessarsi del bottino”?

Il plot di base rimane questo, ma scrivendo il soggetto e poi la sceneggiatura si è arricchito di nuovi personaggi e svolte narrative. Diciamo che la storia si è fatta molto più articolata rispetto al film originale di Fernando Di Leo.

Confermi che “c’è una connessione con la torbida vicenda di Mafia Capitale?”

E’ più che altro un riferimento, ma il film rimane focalizzato sul rapporto tra i personaggi in uno spazio chiuso.

Madness, Vacanze per un massacro poster 2Come mai le riprese sono slittate?

Ci è voluto oltre un anno per arrivare alla stesura finale della sceneggiatura e siamo molto soddisfatti del risultato. E’ importante prendersi tutto il tempo necessario per la scrittura, che rimane l’aspetto più importante nella costruzione di un film.

Lo hai attualizzato in qualche altro modo? Se sì, come?

Bastardi a mano armata sarà molto diverso dall’originale di Fernando Di Leo, di cui mantiene solo le premesse. La storia, come dicevo, si fa più complessa e prende delle pieghe inedite, per certi versi sorprendenti. E chiaramente, essendo ambientato nel presente, la storia è attualizzata con i temi e i ritmi della società di oggi.

Sai già se avrà una distribuzione ‘importante’ (in sala)?

Il mio produttore Gianluca Curti, anche co-autore del soggetto insieme a me e a Poldelmengo, farà di tutto per valorizzare al meglio il film, per quanto sia possibile per un prodotto non allineato come il nostro.

Hai potuto contare su attori noti? In ogni caso, mi puoi dire chi saranno gli attori?

Non posso dire nulla riguardo gli attori, soprattutto perchè ci sono delle trattative ancora in corso.

vacanze massacro set di leoTi preoccupa la censura?

No, farò il film in totale libertà, come ho sempre fatto.

Ci saranno dei camei di qualche attore di Vacanze per un massacro?

Molto probabilmente sì.

Quanto è complicato girare un film del genere (e anche più in generale) in Italia ora?

Per il genere noir o crime, da sempre il mio preferito insieme all’horror, c’è da qualche anno una nuova fioritura grazie all’operato di registi come Stefano Sollima e Michele Placido, che hanno aperto la strada. Diciamo che ora ci sono molte più possibilità rispetto all’horror italiano, che invece rimane un genere ancora rifiutato dal grande pubblico.

Hai potuto contare su un budget da film ‘di serie A’? (aka più alto rispetto ai tuoi film precedenti)

Il budget sarà decisamente più alto rispetto ai miei due film precedenti, che erano dei super low budget.

Articolo
Titolo
[esclusivo] Gabriele Albanesi ci parla di Bastardi a Mano Armata, il suo remake di Vacanze per un Massacro
Descrizione
Abbiamo fatto con il regista il punto della situazione sull'atteso rifacimento del thriller diretto da Fernando Di Leo nel 1980. E già dal titolo, le novità non sono poche.
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Inserisci un commento