5 febbraio 2016

George Miller racconta cosa è successo al suo film sulla Justice League

Il regista ha raccontato le sfortunate circostanze che hanno portato alla cancellazione del progetto nel 2007

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
5 febbraio 2016
George miller

Prima che la Warner Bros. annunciasse il suo ambizioso film sulla Justice League, punto di arrivo di L’Uomo d’Acciaio, la branca cinematografica della DC aveva si era attivata per mettere George Miller al timone del suo adattamento. Come è stato ampiamente riportato, era stato messo insieme il cast, era pronta una sceneggiatura ed era stata disegnata la concept art, ma non se ne è fatto nulla. Cosa è successo quindi?

Durante una recente intervista, Miller ha fatto luce sul destino del film. Ecco cosa è successo, in poche parole:

justice-league-george-miller-wonder-womanJustice League era il [film] principale. Questo è stato, oh, sette anni fa, credo. E c’era una gran bella sceneggiatura. E quelli della Warner hanno detto, ‘Facciamolo. Facciamo una Justice League.’ Ne sono stato davvero attratto. Ma c’era uno sciopero degli sceneggiatori che incombeva. Abbiamo dovuto fare il casting molto rapidamente, cosa che abbiamo fatto con le persone del casting della Warner. E abbiamo fatto il casting molto velocemente e lo abbiamo montato molto rapidamente. E dipendeva da una data di inizio e da alcuni sconti legislativi di base che avevamo appena ottenuto attraverso un nuovo governo australiano. Ma era una decisione troppo grande per loro da prendere in così poco tempo. Così è saltato e tutto il film è saltato. C’eravamo quasi. Ma poi non se n’è fatto nulla. Ma questo capita spesso, quando i film si allineano e le stelle sembra che si stiano allineando ma non lo fanno.

Questo succedeva nel 2007, dopo Batman Begins di Christopher Nolan. Justice League di Miller, tuttavia, sarebbe esistito separatamente dal film interpretato da Christian Bale e avrebbe visto Armie Hammer nei panni del Cavaliere Oscuro, DJ Cotrona come Superman, Megan Gale come Wonder Woman, Adam Brody come Flash, Common come Lanterna Verde, Santiago Cabrera come Aquaman, Hugh Keays-Byrne come Martian Manhunter e Jay Baruchel come il villain Maxwell Lord. Ma anche se questa Justice League è svanita, esiste ancora in alcune concept art che mostrano Diana Prince e il re di Atlantide, così come nel documentario che racconta l’imminente film di supereroi che non vedremo mai.

Da allora, i piani della WB per il franchise sono cambiati drasticamente. In un’era post Cavaliere Oscuro, la ‘Santissima Trinità’ della DC darà battaglia a Lex Luthor e Doomsday (e tra loro) in Batman v Superman: Dawn of Justice prima di una serie di film solisti che sfoceranno in Justice League: parte I e parte II.

Articoli correlati

Inserisci un commento