15 febbraio 2017

Gore Verbinski: “Il film di Bioshock è saltato a causa del costo e del Rating”

Il regista ha spiegato i motivi della repentina cancellazione dell’adattamento del noto videogame nel 2010

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
15 febbraio 2017
Bioshock videogame

L’acclamato regista Gore Verbinski (The Ring) ritornerà al genere horror nelle prossime settimane con La cura dal benessere e, promuovendo il film in questi giorni, ha preso parte a una sessione di domande di ogni tipo da parte dei fan, con la conversazione che a un certo punto si è spostata sull’adattamento di BioShock che ha quasi realizzato.

Forse ricorderete che nel lontano 2008 il nome del regista era stato accostato alla trasposizione cinematografica di BioShock, non molto tempo dopo che il primo videogioco sparatutto della serie firmata 2K Boston era arrivato nei negozi. L’uscita del film, all’epoca, era stata fissata per il 2010, ma alla fine Verbinski abbandonò il progetto dopo vari scontri con la Universal; Juan Carlos Fresnadillo (28 Settimane Dopo) era quindi stato scelto per prendere il suo posto, ma poi era definitivamente stato cancellato del tutto.

bioshockAllora, cos’è successo? Come probabilmente avrete ormai sentito, il budget e il Rating che avrebbe comportato la visione di Verbinski misero la parola fine all’idea. Durante la sua chiacchierata, Verbinski ha spiegato un po’ meglio:

Beh, non è una risposta breve quella a questa domanda, ma eravamo a otto settimane dalle riprese quando è stata staccata la spina. E’ un film R Rated. Volevo mantenerlo R-Rated, pensavo che ciò fosse opportuno, ed è un film costoso. Era un mondo enorme quello che stavamo creando e non era un mondo per cui potessimo semplicemente andare in qualche location a girare. Per ‘La cura dal benessere’ siamo stati in grado di utilizzare in realtà una varietà di location per creare quel mondo. ‘BioShock’ non avrebbe funzionato in questo modo, avremmo costruito un intero universo sotterraneo. Quindi penso che la Universal in definitiva non si sia sentita a proprio agio con la combinazione del costo e del Rating.

A quel tempo erano usciti alcuni film R-Rated, costosi film R-Rated che non stavano funzionando. Quindi penso che le cose siano cambiate e forse ci sarà un’altra possibilità, ma è molto difficile quando si è a sole otto settimane di distanza dalle riprese di un film e davvero puoi vederlo nella tua testa e hai quasi filmato l’intera pellicola, ed emotivamente ti ritrovi proprio a passare da architetto a contractor, quindi sarebbe difficile per me ritornare in quella situazione.

Mai dire mai … Certo però le speranze di chi aspetta l’adattamento di Bioshock non subiranno ora un’impennata.

Articolo
Titolo
Gore Verbinski: "Il film di Bioshock è saltato a causa del costo e del Rating"
Descrizione
Il regista ha spiegato i motivi della repentina cancellazione dell'adattamento del noto videogame nel 2010
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento