10 febbraio 2016

Hostage to the Devil racconta l’ultimo esorcismo del padre gesuita Malachi Martin

A curare la regia del documentario c’è l’esordiente Marty Stalker

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
10 febbraio 2016
Hostage to the Devil

A seconda della vostra scuola di pensiero, l’idea dell’esistenza di Satana può essere assurda o al contrario molto reale. Fate un ulteriore passo e potrebbe diventare il vostro migliore amico, o il vostro peggior nemico. Il caso del padre gesuita Malachi Martin rientra sicuramente nella seconda categoria.

Il documentario Hostage to the Devil segue gli eventi che hanno circondato l’esorcismo finale effettuato da Padre Martin. E ora è stato diffuso il trailer, per il vostro piacere, o terrore…

padre malachi martinIn oltre 5 anni di produzione, il regista – esordiente al lungometraggio – Marty Stalker ha realizzato un film che affronta l’antica domanda circa l’esistenza del Diavolo e il dibattito del Bene contro il Male, il tutto filtrato attraverso la vita del controverso sacerdote gesuita di origine irlandese padre Malachi Martin.

Avvalendosi di interviste in prima persona con celebrità del paranormale come Lorraine Warren, Ralph Sarchie e John Zaffis, insieme a ricostruzioni drammatiche, testimonianze d’archivio e le parole di Martin stesso, questo documentario agghiacciante intende accompagnare il pubblico in un viaggio attraverso una vita straordinaria; segnata da battaglie contro il Vaticano, gli scandali, le diatribe e, soprattutto, una profonda e onnicomprensiva fede nella teoria e nella pratica dell’esorcismo.

Il film spiega in dettaglio il processo e gli esiti di questo calvario, compreso il caso orribile che coinvolse una bambina di quattro anni, per la quale padre Martin considerò necessario l’esorcismo – questo fu l’ultimo caso in cui venne coinvolto prima di morire nel circostanze misteriose.

Hostage to the Devil è stato prodotto da Chris Patterson, Patrick McCarney e Rachel Lysaght ed è stato sostenuto dalla schermata da Irish Film Board e Northern Ireland Screen. Le previsioni sono di far uscire il documentario entro la fine dell’anno.

Inserisci un commento