23 dicembre 2015

I tre migliori film di Steven Spielberg

In occasione dell’uscita in sala del suo ultimo lavoro, il thriller Il Ponte delle Spie, la nostra redazione ha votato i 3 migliori film del regista e produttore di Cincinnati

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
23 dicembre 2015
steven spielberg

Steven Spielberg, nato a Cincinnati il 18 dicembre del 1946 è considerato uno dei registi americani – ma ricordiamo che è anche sceneggiatore e produttore – più importanti e popolari, vincitore di 2 premi Oscar per Schindler’s List  (1994) e Salvate il soldato Ryan (1999).

Insieme agli amici e colleghi Martin Scorsese, Brian De Palma, George Lucas e Francis Ford Coppola, agli inizi della carriera è stato un componente dei ‘movie brats’, movimento che contribuì alla nascita della Nuova Hollywood degli anni settanta. Nel 1987 ha vinto il Premio alla memoria Irving G. Thalberg, mentre nel 1993 ha ricevuto il Leone d’oro alla carriera al Festival del Cinema di Venezia. È stato tra i fondatori della Amblin Entertainment e della DreamWorks (insieme a David Geffen e Jeffrey Katzenberg).

Nella sua carriera ha diretto fino ad ora oltre 30 pellicole e prodotto oltre 100 tra lungometraggi e serie televisive.

Ma veniamo ora alla nostra Top3


squaloLo squalo (1975)

Cast: Robert Shaw, Roy Scheider, Richard Dreyfuss, Lorraine Gary (130 minuti)

Amity è una cittadina che vive di turismo balneare, situata su di un’isola californiana del Pacifico. Una sera, nel corso di una festa sulla spiaggia, una ragazza, Christine, si avventura in mare e viene dilaniata da uno squalo. Lo sceriffo Martin Brody vorrebbe chiudere le spiagge ma il sindaco, preoccupato per i proventi della comunità, tergiversa. Quando il mostro marino miete la seconda vittima e le spiagge sono vengono invase da una folla attratta dalla morbosità, Martin ingaggia l’anziano pescatore Quint e con la sua barca si mette alla caccia del pescecane: il terzetto viene completato da Matt Hooper, un esperto inviato dall’Istituto Oceanografico, l’unico ad avere compreso che si tratta di un “solitario” che, allettato dalle prime prede, ha stabilito nella baia il suo territorio. La lunga e drammatica lotta si conclude con la morte di Quint, la sconfitta tecnica di Hooper e la vittoria di Martin.

Film campione d’incassi e capostipite di un’intero genere, quello dei mostri degli abissi che attaccano l’uomo, fu seguito da tre sequel e ispirò plurimi registi, tra i quali il nostro Enzo G. Castellari, che con L’ultimo squalo (1981) ne fece un vero e proprio remake, Ovidio G. Assonitis per Tentacoli del 1977 (in cui allo squalo si sostituisce una piovra gigante) e Lamberto Bava, che nel 1984 realizzò Shark – Rosso nell’oceano. La pellicola ha vinto due premi Oscar, come Miglior Montaggio e Miglior Sonoro.

 

jurassicJurassic Park (1993)

Cast: Sam Neill, Laura Dern, Jeff Goldblum, Richard Attenborough (127 minuti)

Il magnate statunitense John Hammond ha realizzato in gran segreto, sull’isola Nublar, al largo del Guatemala, il parco divertimenti più ambizioso e fantastico della sua vita. Grazie al dottor Wu, uno scienziato cino-americano esperto di clonazione e ricostruzione del DNA, ha riportato in vita, utilizzandone il sangue trovato in alcune zanzare vissute nel Giurassico, alcune specie di dinosauri, erbivori e carnivori. Per ottenere l’approvazione finale degli azionisti del grandioso progetto, specie in termini di sicurezza dei visitatori e pertinenza degli aspetti scientifici, Hammond invita per un week-end nell’isola il dottor Alan Grant, un esperto paleontologo, Ellie Sattler, paleobotanica, l’avvocato Donald Gennaro, in rappresentanza degli azionisti, un matematico, Ian Malcolm, i due suoi nipotini, Lex e Tim…

Altra pellicola epocale e dall’incredibile successo, il mitico parco popolato di dinosauri ha ispirato ben 3 sequel, di cui uno, Jurassic World, campione di incassi del 2015. Anche in questo film ha vinto svariati premi, tra cui gli Oscar per il Miglior Montaggio, Miglior Sonoro e Migliori Effetti Speciali.


arca perdutaI predatori dell’Arca Perduta
 (1981)

Cast: Harrison Ford, Karen Allen, John Rhys-Davies, Alfred Molina (125 minuti)

Sfuggito per miracolo ai feroci Indios della giungla peruviana, dove ha violato una tomba sacra, l’archeologo Indiana Jones viene coinvolto dai servizi segreti inglesi nella caccia all’arca dell’alleanza contenente i Dieci Comandamenti. Indy, però, dovrà battere sul tempo gli inviati di Hitler. Accompagnato da una deliziosa avventuriera, Marion, dalle vette del Nepal al deserto egiziano, Indiana Jones svolge la ricerca dell’arca che, una volta aperta, si rivelerà un nuovo vaso di Pandora che provocherà la morte di tutti i malvagi.

Anche in questo caso, la saga si compone di 4 film. Al primo Indiana Jones e il tempio maledetto del 1984 sono seguiti Indiana Jones e l’ultima crociata nel 1989 e Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo nel 2008, il meno apprezzato da pubblico e critica. Ancora una volta, il film vince l’Oscar per il Miglior Montaggio, Miglior Sonoro, Migliori Effetti Speciali e Migliore Scenografia.

Articoli correlati

Inserisci un commento