8 febbraio 2016

Il documentario Creature Designers: The Frankenstein Complex racconta il mondo degli effetti speciali dei mostri al cinema

Alexandre Poncet e Gilles Penso porteranno all’EFM di Berlino l’opera che hanno sviluppato negli ultimi 2 anni e ha coinvolto tutti i maestri del settore

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
8 febbraio 2016
Creature Designers The Frankenstein Complex

All’EFM di Berlino ci sarà anche un nuovo documentario che si concentra sulla creazione degli effetti speciali dei mostri. Creature Designers: The Frankenstein Complex di Alexandre Poncet e Gilles Penso potrà contare sugli interventi di Guillermo Del Toro, Joe Dante e anche John Landis.

Ecco la lunga sinossi che accompagna i trailer di presentazione (che trovate in basso):

Creature Designers The Frankenstein Complex 1“Il successo di Avatar, Jurassic World, il reboot di Il pianeta delle Scimmie o di serie come Il Signore degli Anelli ha dimostrato una cosa: le creature dei film non sono mai state così popolari come lo sono oggi. Trovando le loro radici nell’antico folklore e mitologia, l’arte di creare mostri per il grande schermo è vecchia quanto il cinema stesso. Dai primi esperimenti con scimmie e dinosauri alla nascita degli effetti speciali di make-up, dagli animatronics alla rivoluzione digitale, Creature Designers: The Frankenstein Complex esplora un secolo di emozioni e prodigi cinematografici. Ancora più importante, il film si concentra sul rapporto tra le creature e i loro creatori: come dei moderni Frankenstein, i maghi degli effetti speciali creano la vita fuori grazie alle materie prime, all’arte e a a complessi macchinari.

Creature Designers The Frankenstein Complex 2Per due anni e mezzo, Penso e Poncet hanno incontrato tutti i più grandi artisti del settore e visitato decine di studi, raccogliendo ore di filmati in esclusiva da classici come Gremlins, Ghostbusters, The Abyss, Terminator 2, Jurassic Park, Starship Troopers o Spider-Man 2. Il risultato celebra il mondo dell’immaginazione umana e capacità artistica senza pari, ma mostra anche quanto fragili siano diventati i mestieri tradizionali, a causa elle tecnologie futuristiche”.

Per quanto ci riguarda, sarà senza dubbio interessante scoprire e vedere sullo schermo quelle chicche mai viste prima d’ora.

Inserisci un commento