8 settembre 2016

Il film del supereroe Booster Gold resterà fuori dall’universo DC

A dichiararlo è Greg Berlanti, che ne voleva realizzare l’adattamento per il piccolo schermo

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
8 settembre 2016
Booster Gold

Dopo alcune le ultime poco felici – e piuttosto criticate – uscite cinematografiche (su tutte Batman v Superman dello scorso anno), alcuni di voi saranno forse lieti di sapere che il film di Booster Gold – di cui fino a poco tempo fa non si sospettava neppure l’esistenza – non farà dell’universo esteso di supereroi della DC Comics. Greg Berlanti, a capo del progetto inizialmente legato alla realizzazione di un suo adattamento per la TV (anche se il personaggio è già apparso in Smallville, interpretato da Eric Martsolf), ne ha dato infatti la conferma ufficiale, dichiarando:

booster-gold-smallvilleA partire da ora non abbiamo connessione con quel mondo. Sarà qualcosa di completamente separato.

Di certo ha senso, data la trama dell’originale che vede Booster Gold – creato da Dan Jurgens nel 1986 – come un uomo del XXV secolo che ruba una tuta con poteri speciali e una macchina del tempo, grazie alla quale torna indietro ai giorni nostri e diventa un grande supereroe. Personaggio dal piglio decisamente grottesco e comico – specie nella run in cui è stato membro della Justice League International – sembrerebbe troppo ‘alternativo’ per entrare a pieno titolo tra la rosa dei paladini della DC Comics (è un supereroe ‘di professione’, che compie imprese audaci a scopo di lucro e che utilizza sponsor).

Concentrandosi poi sulla possibile destinazione finale della futura versione, forse il maggior spazio fornito dalla serialità episodica permetterebbe – come sempre – una maggior profondità nel descrivere Booster Gold rispetto a un film. In ogni caso, qualsiasi sarà il responso finale, speriamo non rovinino tutto, come purtroppo già troppo spesso capita di questi tempi…

Articolo
Titolo
Il film del supereroe Booster Gold resterà fuori dall'universo DC
Descrizione
A dichiararlo è Greg Berlanti, che ne voleva realizzare l'adattamento per il piccolo schermo
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento