Azione & Avventura

Il primo film d’animazione prodotto in Medio Oriente chiuderà l’Ajyal Film Festival

di

La pellicola è spirata alla storia vera di Bilal, il primo africano convertitosi all'Islam

L’Ajyal Youth Film Festival si è assicurato la prima mondiale del film d’animazione di produzione mediorientale Bilal, che sarà il film di chiusura il prossimo 5 dicembre. Il toon è spirato alla storia vera di Bilal Ibn Rabah, uno schiavo africano che è diventato uno dei nomi più illustri nella storia islamica.

Pubblicizzato come il primo lungometraggio animato in CG totalmente finanziato e prodotto in Medio Oriente, daranno voce ai suoi personaggi il giovanissimo Andre Robinson (Cattivissimo Me 2) e Adewale Akinnuoye-Agbaje (Il trono di Spade).

La coppia di attori, che doppieranno Bilal rispettivamente da giovane e da adulto, saranno anche presenti per il lancio del cartone, che ha coinvolto talenti creativi provenienti da 22 paesi diversi e che si prevede eleverà il livello della produzione animata dell’intera regione.

La pellicola, co-diretta da Khurram H. Alavi e Ayman Jamal, è stata prodotta grazie al finanziamento del Doha Film Institute nei Dubai Barajoun Studios.

Forse il primo africano a convertirsi all’Islam, Bilal Ibn Rabah era uno schiavo che ha combattuto per la sua libertà e dopo la conversione è diventato un compagno del profeta Maometto e primo muezzin dell’Islam.

 

Fonte: Variety

Azione & Avventura

Recensione | Gringo di Nash Edgerton

di
Sabrina Crivelli

Joel Edgerton, Charlize Theron e David Oyelowo sono i protagonisti di una dark comedy sulla vena dei fratelli Coen, bagnata di didattico provvidenzialismo

Leggi
Azione & Avventura

Recensione | Hurricane – Allerta Uragano di Rob Cohen

di
William Maga

Maggie Grace e Toby Kebbel sono al centro di un heist / disaster movie uscito direttamente dagli anni '90, nel bene e nel male

Leggi
Azione & Avventura

La morte corre coi riders estremi nel teaser trailer di Ride

di
Redazione Il Cineocchio

C'è Lorenzo Richelmy nel debutto dietro alla mdp di Jacopo Rondinelli, che ha sperimentato con le GoPro sotto la supervisione di Fabio Guaglione e Fabio Resinaro

Leggi