Horror & Thriller

In Hellraiser: Judgment di Gary Tunnicliffe vedremo un nuovo Pinhead

di

Il regista ha risposto alle dichiarazioni amareggiate di Doug Bradley di qualche giorno fa, rivelando anche informazioni sul film

Qualche giorno fa abbiamo annunciato che Heather Langenkamp (Nightmare) aveva rivelato che avrebbe recitato nel nuovo film di Hellraiser, che sarà diretto dal mago degli effetti speciali Gary Tunnicliffe. E’ inoltre emerso che le riprese di Judgement, questo il titolo, sono già iniziate e che si tratta di un progetto che il regista aveva già cercato di finanziare con il crowdfunding nel 2013.

Dopo le prime incertezze, Tunnicliffe ha confermato che il film si intitola Hellraiser: Judgment e che la Langenkamp avrà effettivamente un ruolo.

Nonostante le notizie molto vaghe, quello che ha preoccupato subito i fan è la possibilità che questo nuovo progetto venga fuori sulla falsariga del pessimo Hellraiser: Revelations del 2011. A rincuorare un po’ c’è il fatto che il regista ha lavorato con grande passione per anni alla sceneggiatura di Judgement, quindi ci avrà sicuramente messo il cuore, augurandosi che non ci abbia infilato i cenobiti – e Pinhead – a forza.

Parlando proprio di Pinhead, Tunnicliffe ha risposto all’indispettito post di Facebook di Doug Bradley (l’attore indissolubilmente legato all’iconico Suppliziante) sul motivo per cui egli non tornerà nel ruolo, aggiungendo che la produzione ha trovato “un attore di formazione classica esperto di palcoscenico e cinema che garantirà una grande presenza fisica e un pizzico di Peter Cushing e Ralph Fiennes” per sostituirlo.

Ero entusiasta e eccitato di chiamare Doug e fargli sapere che stavo scrivendo e dirigendo Hellraiser: Judgment: considero quello di Pinhead il SUO ruolo e non vedevo l’ora di lavorare con lui e regalarlo di nuovo ai fan. Legalmente, avevamo bisogno di un semplice accordo di non divulgazione firmato (una cosa molto comune ora con le case di produzione), ma ha subito rifiutato. Non ho idea del perché, ho firmato contratti molto più restrittivi di quello io stesso, la maggior parte degli attori e delle troupe di produzioni di qualsiasi dimensione di solito devono farlo oggi.

Doug mi ha scritto…

‘Mi rendo disponibile per un milione di dollari e non devo soltanto leggere un dannato copione? … Io non penso proprio’

Ero sbalordito, dopo tutto era il mio ‘dannato’ script e mi ha subito fatto sapere come si sentiva a riguardo. Gli ho scritto dicendo che ero dispiaciuto che si sentisse in quel modo e il giorno dopo è iniziata la ricerca di un nuovo Pinhead. Poche settimane più tardi lo abbiamo trovato. Non vedo l’ora di avvolgerlo nella pelle, mettergli i chiodi e portarlo davanti alla telecamera e sugli schermi!

Il regista non ha tuttavia ancora rivelato però chi sia il nuovo Pinhead.

Questo non è un semplice riciclaggio della formula di Hellraiser; questo è un film che vanterà alcune delle più strane, più bizzarre, orribili e provocatorie sequenze mai viste in un film horror, un film horror che deve la sua ispirazione alle opere di Hieronymous Bosch e Francis Bacon, così come a quelle di Cronenberg, Fincher e Lynch, nonché ovviamente – e più di tutti – a Clive Barker.

Cercando di dissipare altri  dubbi sul film, Tunnicliffe promette che Hellraiser: Judgement “non è il ripescaggio di un vecchio copione, e nemmeno che la produzione è stata precipitosa. Si tratta di una storia completamente originale e finora è piuttosto spettacolare…”

Ai fan vorrei dire che… so che siete stati delusi, e credetemi, anche io lo sono stato, ma dovete semplicemente darmi una possibilità”, aggiunge.So che non potremo MAI essere in grado di realizzare un film grande come i primi due Hellraiser, e io non ci proverei nemmeno, ma penso che abbiamo per le mani uno script divertente e l’occasione, grazie a un cast e una troupe sorprendenti, di dare a tutti voi qualcosa che sentirete un po’ familiare, un po’ diverso, completamente terrificante e che sia una parte degna dei canoni di Hellraiser.. oh, e naturalmente, se volete il sangue… beh lo avrete!

Fonte: Fangoria

Horror & Thriller

Recensione | The Strangers – Prey at Night di Johannes Roberts

di
William Maga

Christina Hendricks è la sventurata protagonista di un sequel derivativo e campato per aria, che getta malamente al vento le atmosfere e i punti di forza del primo film

Leggi
Horror & Thriller

Riflessione | “Introspettivo come Logan, inventivo come Il Cavaliere Oscuro”: perché The Predator di Shane Black non ci convince

di
Sabrina Crivelli

Le parole del regista e del protagonista Boyd Holbrook sul quarto capitolo della saga fanta-horror lasciano perplessi, senza contare che lo stesso Arnold Schwarzenegger ha ripudiato il copione dopo averlo letto

Leggi
Horror & Thriller

Rob Zombie: “Potendo, farei un remake di Il Mostro della Laguna Nera”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista e rocker ha ammesso il suo sogno nel cassetto, spiegando le semplici ragioni della scelta

Leggi