22 giugno 2016

Intervista a Domiziano Cristopharo su Lord of the Blue. Trailer e foto esclusive!

Il regista ci ha presentato il suo ultimo lavoro dalle atmosfere sci-fi che vede protagonista Paola Barale ed è ambientato in mare aperto

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
22 giugno 2016
Domiziano Cristopharo Lord of the Blue

Dopo aver presenziato pochissimi giorni fa alla prima del suo Virus: Extreme Contamination in Kosovo (dove è stato girato), Domiziano Cristopharo ha svelato oggi il primo teaser trailer del suo ancora più recente e misteriosissimo lavoro, Lord of the Blue.

Abbiamo quindi colto l’occasione per fare quattro chiacchiere con il prolifico ed eclettico regista per scoprire qualcosa di più sul film, di cui pubblichiamo anche 3 immagini in esclusiva:

Come/quando nasce questo misterioso progetto?

Nasce come idea più di un anno fa, come progetto concreto era in sviluppo già prima di Virus: Extreme Contamination, aspettavamo solo la bella stagione per metterlo in atto!

Domiziano Cristopharo Lord of the Blue barale paolaSubito dopo Virus sei tornato a lavorare con Paola Barale

Paola si è ritrovata in VIRUS nel frattempo che preparavamo altri progetti… giusto per mantener calda la collaborazione e la voglia di divertirci!

Dove lo hai girato?

Abbiamo girato in mare aperto per 2 settimane a largo di Maratea. Ci siamo fermati al porto solo quando c’era tempesta o per fare rifornimento… Abbiamo vissuto isolati (io, Paola, gli attori e Matteo Cassiano, skipper e proprietario del bellissimo Yacht anni ’70 che fa da location unica) come un piccolo gruppo di dispersi, per vivere appieno le atmosfere del film.

lord-of-the-blue-domiziano-posterHai definito LOTB surreale/visionario (e sci-fi nella pagina FB): dicci qualcosa di più

E’ un film surreale e… visionario, si! Paola è straordinaria nel rendere le varie sfaccettature di questa donna che si risveglia sola, dispersa in alto mare. A complicarle la vita poi giungono due personaggi enigmatici: Julien Mbiada, modello camerunense, ed il volto noto di Jgor Barbazza che qui omaggia un pò Vincent Price in una notevole trasformazione. Il film prosegue quel filone di ricerca che chiamerei “indagine sulla figura umana” che vede singoli personaggi inseriti in contesti difficili (RED KROKODIL, DOLL SYNDROME e il mio episodio in POE 3 ad esempio).

Come mai la scelta del b/n?

Il film lo abbiamo letto, pensato, voluto… fortemente in bianco e nero… Paola mi ricorda le dive del passato… la storia (scritta dal fedele Andrea Cavaletto) sembrava uscita direttamente da un TWILIGHT ZONE di Serling e la mia regia e montaggio sono stati fortemente improntati sulla Nouvelle Vague. Non poteva che essere così.

Parlaci delle musiche (molto particolari da quanto si sente nel teaser)

In contrapposizione a tutto questo sapore retrò, c’è la musica di Oscar Bizarre, compositore francese molto (molto!) elettronico e minimalista. Mi piace il contrasto ed il ritmo che ha saputo creare fra ambiente sonoro e stile visivo.

Domiziano Cristopharo Lord of the Blue baraleE il riferimento al libro Uscirne Vivi di Alice Munro che vediamo nel teaser?

Quel libro è la chiave di tutto per il personaggio, ma non per noi spettatori. Un libro normalmente è una fuga dal reale per rifugiarsi nella fantasia, mentre diventa qui l’esatto opposto.

Come intendi promuove LOTB?

Festival, tanti… vogliamo tornare a vedere il cinema indie nelle sale!

Ecco qui il teaser trailer di Lord of the Blue:

Articolo
Titolo
Intervista a Domiziano Cristopharo su Lord of the Blue. Trailer e foto esclusive!
Descrizione
Il regista ci ha presentato il suo ultimo lavoro dalle atmosfere sci-fi che vede protagonista Paola Barale ed è ambientato in mare aperto
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento