The Movie Db
The Movie Db
12 novembre 2017

Intervista esclusiva | Paco Plaza: “Basta zombi! Nessuna possibilità di un REC 5 in realtà virtuale!”

Abbiamo incontrato il regista spagnolo al Festival di Sitges, parlando del suo nuovo film, Verónica, e dell’evoluzione della paura nelle sue opere

12 novembre 2017

Durante l’ultimo Festival del cinema fanta-horror di Sitges, abbiamo avuto il piacere di incontrare Paco Plaza, regista spagnolo noto internazionalmente sopratutto per aver scritto e diretto i primi tre capitoli della saga horror [REC] assieme a Jaume Balagueró (che ha diretto in solitaria il quarto).

Lontano dal set dal 2012, è recentemente tornato alla ribalta con Verónica, horror soprannaturale ispirato a fatti realmente accaduti che si avvale della ben nota tavola ouija per creare tensione.

veronica paco plaza filmProprio da qui siamo partiti, chiedendogli qualcosa in più sull’evoluzione della tematica della ‘possessione’ nella sua cinematografia:

Verónica non è esattamente un film di possessione, è più un film che parla della crescita. Nello specifico racconta di una ragazzina che si mette a giocare con una tavoletta oujia e le cose si mettono terribilmente male per lei da lì in poi. E’ un film che parla del confine tra vita e morte, tra quello che è vero e tra quello che tu pensi sia vero e della prospettiva che adotti nel guardare la realtà intorno a te. E’ più una pellicola su una invocazione e su qualcosa che potrebbe o meno venire nel nostro mondo. Va visto per potersene fare un’opinione precisa. In ogni caso, fondamentalmente parla di una ragazzina che lotta per non crescere, come Peter Pan.

Parlando invece più in generale della definizione di concetto di paura nei suoi film e di come questo sia cambiato dai tempi di [REC], in cui c’erano sì degli ‘infetti’, ma anche un forte senso religioso, Plaza ha detto:

rec paco plazaTutte le volte che mi metto al lavoro, cerco di capire quale sia il cuore del film in questione, non penso al dover necessariamente fare qualcosa di diverso che in precedenza. Cerco soltanto di trovare una buona storia, che spesso per coincidenza è anche molto diversa dal film precedente, ma non si tratta di una strategia. Naturalmente cerco anche dei personaggi di spessore, a cui lo spettatore possa affezionarsi, ma sono aperto a girare qualsiasi tipo di film, sempre rimanendo all’interno ‘del genere’, se ci sono queste condizioni. E’ vero che mi ero stufato un po’ degli zombi, dopo che per 5 anni sono stati la mia vita quotidiana, quindi ora quando qualcuno mi avvicina dicendomi che ha una storia con i morti viventi declino gentilmente. Penso di aver già dato a sufficienza in quel sottogenere! [ride]

Spostandoci invece sulle nuove tecnologie, a Sitges – così come pure alla Mostra del Cinema di Venezia – ha trovato spazio un padiglione riservato ai film in Realtà Virtuale (VR), una delle possibili nuove frontiere dell’intrattenimento di massa del futuro prossimo. Abbiamo così chiesto a Paco Plaza se non sarebbe disposto a tornare a raccontare una storia di zombie nemmeno sfruttando questa nuova possibilità (ricordiamo che [REC] è uno dei più riusciti esempi di film girati in POV):

paco plaza setSo che Jaume [Balagueró] è entusiasta del VR, ma io penso che sia qualcosa di maggiormente legato al mondo dei videogame, un mondo che non mi ha mai attirato molto. Ho provato alcune delle ‘esperienze’ offerte qui, ma forse a causa dell’età o forse per via degli occhiali che devo indossare sopra a quelli che già porto, le ho trovate poco confortevoli e dopo 5 minuti ho cominciato a sentirmi disorientato … non le ho apprezzate per niente. Comprendo bene che sia uno strumento dal grande potenziale e sono certo che molte persone riusciranno a ricavarne grandi cose, perchè è indubbiamente qualcosa di molto forte, ma non mi vedo proprio lavorare in quel campo. Quindi se Jaume vorrà mai fare un [REC] 5 con questa tecnica, dovrà farlo da solo, senza di me! [ride]

Nell’attesa di capire se prima o poi qualche distributore deciderà di accontentare i fan del regista spagnolo facendolo arrivare anche dalle nostre parti, di seguito trovate il trailer originale di Verónica:

Articolo
[intervista esclusiva] Paco Plaza:
Titolo
[intervista esclusiva] Paco Plaza:
Descrizione
Abbiamo incontrato il regista spagnolo al Festival di Sitges, parlando del suo nuovo film, Verónica, e dell'evoluzione della paura nelle sue opere
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher
CAST

Articoli correlati

Inserisci un commento