21 luglio 2017

Ivan Reitman: “Voglio un sequel con vecchi e nuove Ghostbusters insieme. Un film animato forse nel 2019”

Il regista e produttore ha parlato dei piani per la saga iniziata nel 1984

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
21 luglio 2017
ivan reitman ghostbusters

Se più di qualche dubbio è sorto sul recente Ghostbusters 3 diretto da Paul Feig, non esattamente all’altezza degli originali anni ’80 né per verve comica, né per protagonisti, Ivan Reitman non pare aver condiviso più di tanto tale opinione. Il regista dei due classici – e produttore del nuovo film -, è stato intervistato difatti al Comic-Con di San Diego, dove ha difeso il reboot aggiornato del franchise e ha parlato addirittura di progetti per un crossover!

Ghostbusters 2016 -15È stato chiaro che molte persone siano rimaste deluse dal fatto che i Ghostbusters originali – ossia quel mondo alla cui costruzione abbiamo lavorato molto duramente nel 1984 – non sembrino essere parte di questo nuovo film. Mi piacciono molto le nuove eroine nell’ultimo film, penso che siano divertenti. Ho trovato che il film fosse veramente efficace, ma ha perso qualcosa nel momento in cui non abbiamo ripreso la storia che avevamo delineato nei due capitoli precedenti. E ho pensato che fosse strano e che fosse in qualche modo singolare che alcuni degli attori del capostipite, che la gente aveva amato tanto, Venkman e Spengler e Stanz e Winston, non incarnassero sé stessi in questo film, ma che in effetti svolgessero altri ruoli.

Il regista ha poi iniziato a prospettare un possibile incontro tra i due mondi, tentativo peraltro già sperimentato nel mondo dei fumetti, più nello specifico nella serie illustrata Ghostbusters 101 di Eric Burnham e Dan Shoenberg edita da IDV. Reitman ha continuato:

ghostbusters-animazioneHo pensato che ci sia un modo, in particolare nei film futuri a cui stiamo lavorando, per metterli tutti insieme. Sarebbe molto più soddisfacente e molto più divertente da raccontare. E sarebbe molto più affine al modo con cui Dan Aykroyd, io ed Harold Ramis volevamo realizzarlo nel 1984. Ho pensato infine che uno dei migliori posti per testarlo sarebbe stato in questi meravigliosi fumetti.

Riguardo alla ‘blasfema’ possibilità di resuscitare digitalmente Harold Ramis, indimenticabile interprete di Egon Spengler, il filmmaker ha dichiarato:

E’ possibile … è qualcosa che stiamo valutando. 

Dilungandosi d’altro canto sui possibili progetti relativi ai futuri seguiti in programma alla Sony Pictures ha infine detto:

ghostbusters 2Abbiamo piani meravigliosi, sia per una versione animata di cui siamo già nel mezzo della realizzazione e per una storia veramente grande. Sorprenderà tutti, credo, quando uscirà. E ci stiamo relazionando al Ghost World. Stiamo guardando al film e ai Ghostbusters da un punto di vista dei fantasmi. Sarebbe qualcosa di molto interessante per voi, penso. E naturalmente un nuovo live action.

Reitman ha quindi svelato che, sebbene Slimer non abbia un ruolo centrale nei nuovi film come lo aveva nel cartone animato The Real Ghostbusters, il fantasma verde protagonista della prossima pellicola animata finirà per unirsi al team di acchiappafantasmi. Infine, ha rivelato che un nuovo capitolo del franchise (probabilmente animato visti i tempi stretti) sarà legato probabilmente al 35° anniversario, che cadrà nel 2019, specificando che “lo studio sta cercando di fissare un nuovo film per quella data”.

Articolo
Titolo
Ivan Reitman:
Descrizione
Il regista e produttore ha parlato dei piani per la saga iniziata nel 1984
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento