20 gennaio 2016

Jennifer Lawrence sarà l’amante di Fidel Castro nel biopic Marita

L’attrice porterà sullo schermo l’avventurosa – e pericolosa – vita di Marita Lorenz

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
20 gennaio 2016
jennifer golden 2016

Jennifer Lawrence si è appena imbarcata nel progetto Marita, storia vera voluta da Eric Warren Singer, già sceneggiatore di American Hustle. Marita intende mostrare la vita di Marita Lorenz, amante e aspirante assassina di Fidel Castro sin da quando a 19 anni, lo incontrò la prima volta.

La storia della Lorenz è già stata oggetto del documentario del 2001 Dear Fidel, che riassumeva l’incredibile vicenda con questa sinossi ufficiale:

marita lorenzaDear Fidel… Con queste parole Marita Lorenz comincia la sua lettera al leader cubano nella primavera del 2000. Lo incontrò diciannovenne sulla Berlino, dove suo padre era capitano. Cominciarono una relazione e lei rimase incinta. Dopo otto mesi di passione, Fidel Castro perse interesse per lei e Marita subì un altro colpo, quando al sesto mese di gravidanza fu costretta a sottoporsi a un aborto. Lei non significava più nulla per Fidel, ma aveva attirato l’attenzione della CIA. Tuttavia, Marita non portò a termine il suo compito – quello di uccidere Castro. Tuttavia, continuò a lavorare per il governo americano. Seguirono poi una serie di episodi peculiari – una relazione con un ex dittatore del Venezuela, il coinvolgimento nello scandalo Watergate, una missione segreta nel corso della quale incontrò Lee Harvey Oswald, poi accusato di essere l’assassino del presidente Kennedy, alcune missioni di spionaggio per l’FBI, contatti con boss mafiosi…

Sony Pictures sta sviluppando Marita con Matt Tolmach che si occuperà della produzione. Da notare che ora che l’embargo è stato tolto, le riprese – o almeno una parte – potrebbe svolgersi direttamente a Cuba.

Articoli correlati

Inserisci un commento