Horror & Thriller

Kirsten Dunst sperimenta un trip allucinatorio nel trailer di Woodshock

di

Anche Pilou Asbæk nel film d'esordio delle sorelle Kate e Laura Mulleavy

A24 ha diffuso in rapida sequenza nelle ultime 24 ore la locandina e il primo trailer di Woodshock, drama dalle atmosfere allucinatorie che è stato scritto e diretto da Kate e Laura Mulleavy, qui alla prima regia.

Woodshock poster filmSembra che la maggior parte del film sia girato attraverso lo sguardo in POV della protagonista Kirsten Dunst (cara amica delle due sorelle fondatrici del marchio di lusso Rodarte) e si avvertono vibrazioni alla David Lynch in questo filmato sognante ed etereo, che ne anticipa i possibili aspetti più oscuri e virati al thriller soltanto verso la fine.

Questa la vaga sinossi ufficiale:

Theresa (Dunst), una giovane donna tormentata che sta lentamente andando alla deriva in seguito a una profonda perdita, lacerata tra il suo stato emotivo in frantumi e gli effetti alterati della realtà causati dall’assunzione di un potente farmaco cannabinoide.

Nel cast del film, che debutterà il 15 settembre prossimo, troviamo anche Pilou Asbæk (Ghost in the Shell), Joe Cole, Lorelei Linklater, Steph DuVall e Jack Kilmer.

Di seguito il melanconico trailer originale di Woodshock:

Fonte: YouTube

Horror & Thriller

Recensione | The Strangers – Prey at Night di Johannes Roberts

di
William Maga

Christina Hendricks è la sventurata protagonista di un sequel derivativo e campato per aria, che getta malamente al vento le atmosfere e i punti di forza del primo film

Leggi
Horror & Thriller

Riflessione | “Introspettivo come Logan, inventivo come Il Cavaliere Oscuro”: perché The Predator di Shane Black non ci convince

di
Sabrina Crivelli

Le parole del regista e del protagonista Boyd Holbrook sul quarto capitolo della saga fanta-horror lasciano perplessi, senza contare che lo stesso Arnold Schwarzenegger ha ripudiato il copione dopo averlo letto

Leggi
Horror & Thriller

Rob Zombie: “Potendo, farei un remake di Il Mostro della Laguna Nera”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista e rocker ha ammesso il suo sogno nel cassetto, spiegando le semplici ragioni della scelta

Leggi