20 gennaio 2016

L’India si diverte con la commedia demenziale Tere Bin Laden: Dead Or Alive

Sarà lo spin-off del film Tere Bin Laden del 2010 diretto da Abhishek Sharma

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
20 gennaio 2016
tere bin laden 2

Nel 2010 la star bollywoodiana – e indiscusso tombeur de femmes – Ali Zafar vestì i panni di un giovane reporter pakistano che si imbatteva nel sosia nell’allora nemico numero 1 degli USA, Osama Bin Laden, nella commedia Tere Bin Laden. Il protagonista, incontrato un ragazzo molto simile al tristemente celebre terrorista, decide infatti di realizzare una serie di interviste esclusive con lui, tere bin ladenper riuscire a divenire finalmente famoso, ma la reazione ottenuta è più che altro ilare. La commedia ironizzava su un fatto di cronaca ai tempi ancora scottante, mettendo alla berlina uno dei più ricercati nemici degli Stati Uniti e uscendo quando questi non era ancora morto.

A distanza di 6 anni, la Phantom Films di Anurag Kashyap e di Vikramarditya Motwane ha progettato un secondo capitolo, intitolato Tere Bin Laden: Dead Or Alive. Lo spin off è incentrato questa volta sull’assassinio del leader di Al Qaeda e sui numerosi sforzi posti in essere dal Presidente degli Stati Uniti per dimostrare la sua morte, dacché moltissimi attendevano col fiato sospeso l’avanzare della caccia all’uomo e un epilogo degli eventi. Come fare però a documentarlo fugando così ogni dubbio? La risposta è semplice: inscenare l’assassinio davanti alle telecamere accese dopo una finta incursione filmata, così da fornire a tutti la prova inconfutabile.

Se a dirigere le riprese ci sarà ancora Abhishek Sharma, Zafar purtoppo non comparirà nella pellicola, ma verrà sostituito nel ruolo principale da Manish Paul (Manish Paul), affiancato da Piyush Mishra (The Shaukeens).

Tere Bin Laden: Dead Or Alive debutterà nei cinema americani il 19 febbraio. In attesa eccovi il trailer ufficiale:

Inserisci un commento