Horror & Thriller

Marilyn Ghigliotti coinvolta in sanguinosi delitti in Murder Hill di Claude Bauschinger

di

L'attrice conosciuta per Clerks sarà affiancata da Tom Proctor e Basil Hoffman

Meglio conosciuta per aver intrapreso una tumultuosa relazione con il commesso di un negozietto di alimentari in Clerks di Kevin Smith, l’attrice Marilyn Ghigliotti sarà presto al centro di alcuni terribili eventi che capiteranno a New York quando Murder Hill del regista debuttante al lungometraggio Claude Bauschinger entrerà in produzione.

Impostare per essere girato in esterni a Rome, nello stato di New York, il film è liberamente ispirato a una combinazione di diversi omicidi che hanno avuto luogo nella cittadina a partire dal 1970.

murder hillAl fianco della Ghigliotti troveremo Tom Proctor (Baskets) e Basil Hoffman (Ave, Cesare!)

Scritto da Mark e Anna Casadei, che si occuperanno anche della produzione con la loro Awesome Monkey Productions, Murder Hill sarà il primo film ad essere girato a Rome dai tempi di Pookie di Alan Pakula del 1969. Il loro obiettivo è quello di far si che più aziende, e forse qualche grande studio, si interessino a portare le loro produzioni in città.

Sicuramente almeno la tagline è interessante e di impatto: “Tutti vi sentiranno urlare. A nessuno importerà.”

 

Fonte: Uticaod

Horror & Thriller

Cortometraggio | Una serial killer femminista smonta gli stereotipi di genere in I Love You So Much It’s Killing Them

di
Redazione Il Cineocchio

Dopo due anni, la premiatissima dark romance scritta e diretta da Joel Ashton McCarthy è arrivata online nella sua interezza, con una Alex Duncan letale e innamorata

Leggi
Horror & Thriller

Tom Six: “The Onania Club sarà un’esperienza abietta e inumana”

di
Redazione Il Cineocchio

Dopo tre anni di silenzio, il regista della trilogia di 'The Human Centipede' è pronto a tornare sulle scene con un nuovo scioccante film

Leggi
Horror & Thriller

Recensione | Wildling di Fritz Böhm

di
William Maga

Il regista - e sceneggiatore - esordisce al lungometraggio con un horror che rilegge in modo intelligente il genere, sostenuto dalla grande prova di Bel Powley

Leggi