19 settembre 2016

Mark Hamill ha vuto la parte di Luke Skywalker grazie a Freddy Krueger

Robert Englund ha raccontato come sono andati il suo provino e quello dell’amico ai tempi dei casting per il primo film di Star Wars

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
19 settembre 2016
robert-englund

Quarant’anni fa, il trio di attori formato da Harrison Ford, Carrie Fisher e Mark Hamill ha avuto l’occasione della vita, ovvero recitare in quello che sarebbe stato il primo film di una delle saghe più famose della storia del cinema: Star Wars. I tre protagonisti, passati alla storia per gli iconici personaggi a cui hanno dato vita sul grande schermo, hanno poi vissuto di rendita (almeno due su tre…), ricomparendo recentemente nell’ultimo capitolo Star Wars: Il risveglio della Forza.

Ebbene, dovete sapere che i fortunati attori non erano però le uniche opzioni per le suddette parti. Se Ford – che non tornerà in Star Wars: Episodio VIII – si aggiudicò il ruolo leggendo durante i casting il copione per un altro personaggio, prima che George Lucas realizzasse che era perfetto per il contrabbandiere intergalattico, Hamill diventò Skywalker soltanto grazie all’intervento di un amico. Robert Englund, ossia il volto del mitico Freddy Kruger, ha funto infatti da mediatore, come ha confermato l’icona horror all’Oz Comic-Con di Brisbane.

luke sky walkerDopo un provino per recitare in Apocalypse Now di Francis Ford Coppola, Englund – ancora sconosciuto – aveva preso parte ai casting per il futuro film di Lucas. L’attore era un fan di American Graffiti e, appena saputo di un nuovo lavoro del regista, si era immediatamente fatto avanti per la parte – guarda a caso – di Han Solo e si era portato a casa la sceneggiatura. Purtroppo però a quanto pare era troppo giovane per la parte, come ha spiegato:

Cercavano un Han Solo più vecchio in quel momento. Volevano che fosse quello zio figo che si fa vedere solo una volta all’anno, avete capito il genere? Lo zio cool di Luke Skywalker che si fuma con lui una canna o qualcosa del genere. O almeno questo è quello di cui hanno parlato con me in ufficio. Mi hanno scattato un paio di Polaroid e questo è tutto. Suppongo fossi troppo giovane.

Poi ha parlato dell’amico:

A quel tempo, Mark Hamill era sempre sul mio divano. Era una star televisiva. Stava girando una serie TB dall’altra parte della strada; credo fosse intitolata The Texas Wheelers, con Gary Busey. Così stava sempre da me e sapevo che era in casa perché i suoi stivali da cowboy erano fuori davanti alla porta. Ha sempre lasciato fuori i suoi stivali.

In ultimo, ha approfondito le vicende che hanno portato all’ingaggio di Hamill:

Dunque era lì, a metà strada [dallo scolarsi] una confezione da sei [birre], mentre guardava il Mary Tyler Moore. Entrai e gli dissi: “Dai un occhio a queste pagine [della sceneggiatura], penso che tu sia perfetto per questo [ruolo], amico. Questo personaggio è una sorta di principe spaziale ed è di George Lucas!”.

Hamill, che era un grande fan del cinema di fantascienza e horror, spinto dalla possibilità di lavorare con un visionario come Lucas chiamò il suo agente per richiedere un provino. Il resto della storia lo sapete già…

Articolo
Titolo
Mark Hamill ha vuto la parte di Luke Skywalker grazie a Freddy Krueger
Descrizione
Robert Englund ha raccontato come sono andati il suo provino e quello dell'amico ai tempi dei casting per il primo film di Star Wars
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento