5 settembre 2016

Michael McQuown ci presenta l’antologia horror The Dark Tapes

Abbiamo fatto due chiacchiere con il regista per approfondire l’idea alla base del suo primo film

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
5 settembre 2016
The Dark Tapes film demoni

The Dark Tapes, esordio alla regia dello sceneggiatore Michael McQuown (The Perfect Man) e di Vincent J. Guastini (che ne ha anche creato il trucco e gli effetti pratici), racconta quattro storie che si incastrano per andare a formare un’antologia che solleva la domanda che fantasmi, spiriti, creature, demoni e altro ancora siano entità reali presenti nella nostra vita quotidiana.

The Dark Tapes PosterIl film, descritto come “V / H / S incontra Ai confini della realtà“, è stato presentato in anteprima all’ultimo Phoenix International Film Festival.”

“Ho sempre avuto una mente razionale e scientifica, in particolare nel campo della fisica e della teoria delle stringhe. Ho voluto esplorare come il paranormale potrebbe esistere nella realtà pur avendo anche una base scientifica occidentale alle spalle. Inoltre, ho avuto due esperienze di trasformazione nella mia vita. La prima è stata vedere quello che potrebbe essere meglio descritto come un ‘fantasma’ o ‘spirito’ non una, ma due volte nella stessa notte. La seconda è comunemente chiamata ‘Terrore Notturno‘. Fino ad oggi, è la cosa più terrificante che abbia mai visto. Nel corso degli anni, ho incontrato altre persone che lo descrivono allo stesso modo. The Dark Tapes è il risultato di tutto questo” ci ha raccontato lo sceneggiatore-produttore-regista McQuown.

Protagonisti dell’opera sono Cortney Palm (Zombeavers), Emilia Ares Zoryan (V/H/S Viral), Brittany Underwood (Amanda), David Roundtree (Martin), Jake O’Conner (Ryan), David Hull (Josh), Aral Gibble ( Gerry), Shawn Lockie (Karen), Stephen Zimpel (David) e David Banks (Sam).

Questa la sinossi ufficiale:

Una miscela di horror, sci-fi, mito, mistero e brivido vede quattro storie ad incastro con fantasmi, spiriti, creature, demoni e altro dal mondo paranormale che si scontrano con la curiosità razionale.

Film The Dark TapesCome ci ha detto il regista:

Sono sempre stato interessato al paranormale. Quando avevo solo 15 anni, mi sono unito alla “American Society for Psychical Research (ASPR)” e ho scritto alla Duke University e alla University of Virginia per sapere come entrare nel loro programma di laurea di Parapsicologia. Questo film è il risultato del mio interesse scientifico per il paranormaleL’aspetto più impegnativo di fare questo film è stato lavorare con una troupe molto piccola. Il team è fondamentalmente formato dai cinque produttori, quattro dei quali buoni amici già prima di iniziare le riprese. Ci siamo organizzati per far muovere la macchina da presa agli attori per circa il 25% delle riprese, così da dare un look più realistico, da found-footage. Invece di girare un paio di cortometraggi come parte della nostra antologia, abbiamo girato quello che potrebbe essere meglio descritto come un ‘Mini-Film’. Ogni storia poteva stare da solo come un lungometraggio. Abbiamo avuto la fortuna di poter contare sul contributo di Vincent J. Guastini, vincitore di un Emmy per i Practical and Make-up Effects, che ha anche diretto uno dei segmenti. Al momento siamo alla ricerca di un distributore. Augurandoci che l’opera possa servire da episodio pilota per una serie TV o come il primo di una serie annuale di film antologici found-footage.

Vi lasciamo con i 4 mini-trailer di The Dark Tapes:

Articolo
Titolo
Michael McQuown ci presenta l'antologia horror The Dark Tapes
Descrizione
Abbiamo fatto due chiacchiere con il regista per approfondire l'idea alla base del suo primo film
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento