Horror & Thriller

Nicola Mari: sguardo ravvicinato alle tavole presentate allo Spazio WOW di Milano

di

Siamo stati alla mostra, visitabile fino a metà aprile, dove si possono ammirare molte creazioni - anche inedite - del disegnatore di casa Bonelli

In attività da quasi trent’anni, il ferrarese Nicola Mari è ben noto per aver dato un contributo decisivo nel caratterizzare alcuni tra i personaggi più noti degli albi della Bonelli, su tutti Nathan Never e Dylan Dog, due degli eroi più amati nella scuderia dell’editore. Il suo stile particolare va però molto oltre i confini della narrativa di genere, come dimostrato anche dalle copertine della serie Torture Garden per Edizioni Inkiostro.

nicola mari WOW milano lacandinaPer la mostra – intitolata OUT NOW Di-segni Nicola Mari – allestita presso il WOW Spazio Fumetto di viale Campania 12 a Milano in collaborazione con ABC Arte Bologna Cultura e articolata nelle sezioni Dylan Dog, Nathan Never e Eros e Noir, il disegnatore ha aperto i cassetti degli inediti, portando alla luce il suo affascinante e incessante percorso teso alla ricerca del segno perfetto e rivelatore, visibile attraverso molti bozzetti, sketch, tavole, illustrazioni e prove di copertina.

Realizzati con grande varietà di tecniche (matite, pennarelli e penne, acquerelli, acrilici, su carte, cartoncini e a volte addirittura su semplici tovaglioli), gli schizzi di Mari ci permettono di dare uno sguardo su altri ineffabili mondi.

La mostra, esposta originariamente a Bologna in occasione del Festival Internazionale del Fumetto BilBolBul, è stata inaugurata il 18 marzo e resterà aperta e visitabile gratuitamente fino al 15 aprile.

Intanto nella gallery qui sotto potete cominciare a farvi un’idea dei gioielli che potete ammirare al WOW (i riflessi nelle fotografie sono stati messi apposta così che siate obbligati ad andare a vederli dal vivo!)

Horror & Thriller

Recensione | The Strangers – Prey at Night di Johannes Roberts

di
William Maga

Christina Hendricks è la sventurata protagonista di un sequel derivativo e campato per aria, che getta malamente al vento le atmosfere e i punti di forza del primo film

Leggi
Horror & Thriller

Riflessione | “Introspettivo come Logan, inventivo come Il Cavaliere Oscuro”: perché The Predator di Shane Black non ci convince

di
Sabrina Crivelli

Le parole del regista e del protagonista Boyd Holbrook sul quarto capitolo della saga fanta-horror lasciano perplessi, senza contare che lo stesso Arnold Schwarzenegger ha ripudiato il copione dopo averlo letto

Leggi
Horror & Thriller

Rob Zombie: “Potendo, farei un remake di Il Mostro della Laguna Nera”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista e rocker ha ammesso il suo sogno nel cassetto, spiegando le semplici ragioni della scelta

Leggi