Horror & Thriller

M. Night Shyamalan racconta il finale originale di Split, scartato perchè troppo cupo

di

Il regista aveva pianificato qualcosa di più brutale per lo schizofrenico James McAvoy, ripensandoci però prima delle riprese

In Italia arriveranno in home video solo il 17 maggio, ma negli Stati Uniti DVD e Blu-Ray di Split (la nostra recensione) usciranno il 18 aprile e proprio per questo sono già trapelati alcuni dei contenuti speciali che saranno presenti. Tra questi il più interessante per i fan è forse quello che riguarda il finale originale inteso da M. Night Shyamalan, che ha deciso però alla fine di non girarlo perchè

split-shyamalan-mcavoyNon mi è sembrato adeguato. Era troppo cupo, e lasciava intendere quelle che erano le intenzioni di Kevin Wendell Crumb [aka L’Orda], quali sono le sue motivazioni. Solo che non volevo che le motivazioni della Bestia fossero ridotte alla mera volontà di uccidere e a questo genere di cose. Ecco, questo è il motivo per cui ho scritto il finale che si vede poi nel film, con lo specchio [in cui il protagonista spiega il suo piano per il mondo].

Il regista ha però voluto raccontare come inizialmente avrebbero dovuto andare le cose:

Si apre con il personaggio di James McAvoy vestito con una camicia a quadri e gli occhiali – l’abbigliamento preferito da Dennis, uno dei personaggi più temibili di Kevin Crumb, quello che ha rapito le tre ragazze adolescenti all’inizio di Split. Qui, Dennis siede a gambe incrociate sul ciglio di un tetto. Mentre la telecamera si muove da dietro di lui, si vede Dennis affacciarsi su una scuola, con uno scuolabus giallo parcheggiato davanti. I rumori dei bambini che hanno terminato le lezioni possono essere uditi in lontananza. Dennis dice: “Guarda tutte quelle anime intatte”. Poi. la voce di una delle personalità più dominanti di Kevin Crumb, Patricia, risponde a Dennis: “Un tale spreco.”

Sì, il suggerimento era quindi che il primo attacco di massa dell’Orda avrebbe dovuto verificarsi in una scuola, ma Shyamalan ha ritenuto troppo raccapricciante tale implicazione.

Fonte: ScreenRant

Horror & Thriller

Recensione | The Strangers – Prey at Night di Johannes Roberts

di
William Maga

Christina Hendricks è la sventurata protagonista di un sequel derivativo e campato per aria, che getta malamente al vento le atmosfere e i punti di forza del primo film

Leggi
Horror & Thriller

Riflessione | “Introspettivo come Logan, inventivo come Il Cavaliere Oscuro”: perché The Predator di Shane Black non ci convince

di
Sabrina Crivelli

Le parole del regista e del protagonista Boyd Holbrook sul quarto capitolo della saga fanta-horror lasciano perplessi, senza contare che lo stesso Arnold Schwarzenegger ha ripudiato il copione dopo averlo letto

Leggi
Horror & Thriller

Rob Zombie: “Potendo, farei un remake di Il Mostro della Laguna Nera”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista e rocker ha ammesso il suo sogno nel cassetto, spiegando le semplici ragioni della scelta

Leggi