Horror & Thriller

Park Chan-wook ha preparato una versione estesa di The Handmaiden per la Corea

di

Il regista ha dovuto accogliere la richiesta dei fan più appassionati dell'opera

Qualche settimana fa abbiamo avuto il piacere di vedere in anteprima al Festival di Sitges The Handmaiden (QUI la nostra recensione), nuova pellicola diretta da Park Chan-wook (Old Boy, Thirst, Stoker). Oggi scopriamo che il regista coreano sta per distribuire in patria una versione estesa del suo thriller su espressa richiesta dei moltissimi fan (e noi che in Italia aspettiamo e speriamo ancora in un passaggio nelle sale…). Questo l’estratto dell’intervista:

handmaiden_posterDi quale Extended Edition parli?

In Corea, ci sono alcuni appassionati che sono fan molto accaniti e fedeli di questo film, The Handmaiden, tanto che si è creato questo fandom. Questi fan hanno chiesto fortemente una edizione estesa, con tutto ciò che è era stato tagliato e tutto ciò che avevo lasciato sul pavimento della sala di montaggio; avevano bisogno di vederlo. Gli investitori hanno visto quanto ha performato bene il film al botteghino e hanno accettato di realizzarne una versione estesa, e così ora ce n’è una con 23 minuti di materiale extra. Ora, in Corea era disponibile come IPTV, anche sulla pay-per-view coreana, perché c’è stata una reazione fenomenale al film e hanno addirittura deciso di fare un’uscita limitate in alcune sale cinematografiche della versione estesa. Alcune riviste in Corea hanno scritto degli articoli su questi fan e su questo fenomeno.

Quanto era lungo il primo cut di The Handmiaden?

Beh, per rispondere a questa domanda devo spiegarvi questo metodo unico in Corea che i registi sottoscrivono. In pratica sul set c’è un montatore, che è qualcuno che lavora al fianco della troupe sul set di ogni film. Quindi il lavoro di questa persona è di essere sul set e vedere ogni scena che viene girata. Quello che fa è dare un’occhiata alla sceneggiatura e consultare allo stesso tempo lo storyboard, che i registi sono inclini a realizzare prima di cominciare le riprese, e lo storyboard è fondamentalmente una copia carbone del film dall’inizio alla fine. Quindi se questa persona ha tali riferimenti e il regista dice ‘Ok, questa scena è buona’, assembla il materiale. Lo mette insieme in sequenza mentre il film viene girato, secondo lo script e lo storyboard. Quindi, l’ultimo giorno di riprese di The Handmaiden il suo materiale assemblato finale arrivava a 3 ore e 3 minuti di durata.

Quindi non è molto distante dalla durata della versione passata al cinema e nei festival

Beh, venti minuti in più. Sì, solo una ventina di minuti in più rispetto al montaggio visto fino ad oggi.

Resta solo da capire cosa comprendono questi minuti extra…

Fonte: Collider

Horror & Thriller

Recensione | The Strangers – Prey at Night di Johannes Roberts

di
William Maga

Christina Hendricks è la sventurata protagonista di un sequel derivativo e campato per aria, che getta malamente al vento le atmosfere e i punti di forza del primo film

Leggi
Horror & Thriller

Riflessione | “Introspettivo come Logan, inventivo come Il Cavaliere Oscuro”: perché The Predator di Shane Black non ci convince

di
Sabrina Crivelli

Le parole del regista e del protagonista Boyd Holbrook sul quarto capitolo della saga fanta-horror lasciano perplessi, senza contare che lo stesso Arnold Schwarzenegger ha ripudiato il copione dopo averlo letto

Leggi
Horror & Thriller

Rob Zombie: “Potendo, farei un remake di Il Mostro della Laguna Nera”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista e rocker ha ammesso il suo sogno nel cassetto, spiegando le semplici ragioni della scelta

Leggi