19 maggio 2016

Paul Feig risponde agli haters del web e difende il suo Ghostbusters

Il regista del reboot è sceso in campo in prima persona contro le feroci critiche dei fan

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
19 maggio 2016
ghostbusters paul feig

Sembra folle, eppure uno dei film più discussi del 2016 non è un dramma politico o qualcosa su una discussa parità di diritti, bensì il reboot di Ghostbusters scritto e diretto da Paul Feig. Ormai manca poco all’uscita nelle sale, fissata per il 15 luglio, e molteplici sono stati i detrattori del film, disturbati soprattutto dal female washing degli iconici acchiappafantasmi.

ghostbusters-reboot-logoSe alcuni aspetti del primo o del secondo trailer, possono in effetti lasciare perplessi, prima di tutti l’abuso della CGI, è forse un po’ eccessivo rimanere così sconvolti e negativi a prescindere sulla nuova prospettiva tutta al femminile con cui il regista ha cercato di rileggere i due cult degli anni ’80 in modo originale. Feig ha approfondito di recente la questione in un’intervista al magazine Famous Monsters of Filmland, rivolgendosi ai fan indispettiti dai cambiamenti apportati:

Ragazzi, abbiamo avuto oltre 60 milioni di visualizzazione del trailer. Quindi cerchiamo di contestualizzare un po’. … Tutto quello che posso chiedere alle persone è di darci una chance, oppure che non vadano a vederlo. Io ne sono davvero orgoglioso… Penso che sia divertente. Sono così orgoglioso del mio cast. Credo che sia davvero buono e sono convinto siano stati in grado di seguire le orme di quelli che li hanno preceduti, perché sono personaggi davvero divertenti, eppure diversi. Questo è tutto ciò che puoi desiderare da una commedia alla fine dei conti, di vedere qualcosa di diverso e nuovo e realizzato solo da grandi interpreti.

Parlando del primo trailer ha poi aggiunto:

Avete avuto il primo assaggio di un film guardandone il trailer. Ognuno ha un milione di idee diverse su ciò che questo film potrebbe essere. Credo che molti spettatori pensavano che avremmo ripreso la sceneggiatura originale e l’avremmo rigirata, con Melissa al posto di Venkman e Kate invece di Ray Stantz! Ma noi siamo del tipo: “Beh, no, questo non lo faremmo mai”. Nessuno sa ancora cosa abbiamo realizzato, perciò potrebbe essere qualsiasi cosa… Noi abbiamo solo piantato una bandiera e siamo partiti, “Ecco un esempio di alcuni elementi che saranno presenti nel film!”

ghostbusters-2016Proseguendo:

Dei miei film, per qualche ragione, è davvero difficile realizzare il trailer, perché il mio tipo di commedia nasce davvero tutto dal contesto. Non sono il tipo che inserisce una battuta dopo l’altra, e non è che stavolta avremo battute secche. Le ho inserite, ma è necessario arrivare a conoscere i personaggi, è necessario seguirne il percorso per conoscere le loro personalità, dicendo: “Oh, questo è divertente perché normalmente il personaggio non agirebbe così”.

Infine, dell’ultimo trailer, caricato solo ieri, ha affermato:

Le persone regiscono sempre nel modo in cui reagiscono e questa è la gioia e lo svantaggio di Internet.

Provando a seguire dunque il suggerimento di Feig, forse sarà meglio aspettare di farci un’idea precisa noi stessi di come sarà la nuova versione di Ghostbusters e dei protagonisti Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Leslie Jones, Kate McKinnon, Chris Hemsworthe Andy Garcia solo dopo la visione in sala.

Articolo
Titolo
Paul Feig risponde agli haters del web e difende il suo Ghostbusters
Descrizione
Il regista del reboot è sceso in campo in prima persona contro le feroci critiche dei fan
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento