Horror & Thriller

Quentin Tarantino: “Wes Craven abbandonò la proiezione di Le Iene nella scena della tortura”

di

Per i 25 anni del film, il regista e il cast hanno ricordato le prime reazioni del pubblico e come è nato il balletto di Mr. Blonde

I più attenti sapranno senz’altro che il 2017 segna il 25esimo anniversario dell’uscita di Le iene (Reservoir Dogs), il primo film diretto da Quentin Tarantino. Per celebrare l’importante ricorrenza, il regista e alcuni membri del cast, tra cui Michael Madsen, Tim Roth, Steve Buscemi e Harvey Keitel, si sono ritrovati al Tribeca Film Festival per un panel col pubblico e una proiezione della pellicola al Beacon Theatre di New York.

Durante l’incontro, Tarantino ha ricordato come molte persone uscirono dalla sala durante una delle primissime proiezioni del film al Sitges Film Festival, tra cui addirittura Wes Craven:

le iene posterAvevo in precedenza iniziato a contare quelli che uscivano durante la scena di tortura e 33 è stato il numero più alto. [Mentre ero in Spagna] pensai invece, “Finalmente c’è un pubblico che non uscirà” e ci ho persino scherzato sopra quando ho introdotto il film. Cinque persone abbandonarono la sala, tra cui Wes Craven! Il tipo che ha girato L’ultima Casa a Sinistra è uscito ?! I mio film era troppo duro per lui.

Naturalmente la scena alla quale fa riferimento è quella di tortura che coinvolge il Mr. Blonde di Madsen e uno sventurato poliziotto. L’attore ha parla di come ha improvvisato il famoso ballo a causa della vaghezza della sceneggiatura di Taratino. Il regista confidava infatti che Madsen si sarebbe inventato qualcosa e non aveva neppure ascoltato la canzone (Stuck in the Middle With You degli Stealers Wheel) fino alla prima ripresa:

Lo script diceva: ‘Mr. Blonde balla da maniaco.’ E continuavo a pensare: ‘Che ca**o significa?! Alla Mick Jagger?‘ Ho cominciato a pensare a questa strana cosa che faceva Jimmy Cagney in un film che avevo visto, da qui è nato.

Nonostante Le Iene sia stato accolto con qualche esitazione, almeno inizialmente, è riuscito comunque a trovare svariate lodi, aprendo la strada a Tarantino per realizzare nel 1994 Pulp Fiction e da lì, il mondo del cinema non è mai più stato lo stesso.

Di seguito un tweet con la fotografia che immortale gli invecchiati protagonisti e il trailer originale:

Fonte: THR

Horror & Thriller

Recensione | The Strangers – Prey at Night di Johannes Roberts

di
William Maga

Christina Hendricks è la sventurata protagonista di un sequel derivativo e campato per aria, che getta malamente al vento le atmosfere e i punti di forza del primo film

Leggi
Horror & Thriller

Riflessione | “Introspettivo come Logan, inventivo come Il Cavaliere Oscuro”: perché The Predator di Shane Black non ci convince

di
Sabrina Crivelli

Le parole del regista e del protagonista Boyd Holbrook sul quarto capitolo della saga fanta-horror lasciano perplessi, senza contare che lo stesso Arnold Schwarzenegger ha ripudiato il copione dopo averlo letto

Leggi
Horror & Thriller

Rob Zombie: “Potendo, farei un remake di Il Mostro della Laguna Nera”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista e rocker ha ammesso il suo sogno nel cassetto, spiegando le semplici ragioni della scelta

Leggi