6 marzo 2017

[recensione Blu-Ray] Road Of The Dead – Wyrmwood di Kiah Roache-Turner

Lo zombie-movie australiano arriva nel nostro paese in un’edizione dai fondamentali tecnici di primissima qualità corredata da quasi 2 ore di contenuti speciali

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
6 marzo 2017
Road Of The Dead - Wyrmwood blu-ray

Barry è un meccanico che ha avuto la vita sconvolta da un’apocalisse misteriosa che ha trasformato tutti in zombie. Dei soldati che indossano delle maschere anti gas hanno rapito sua sorella Brooke per portarla in un misterioso laboratorio per studi segreti, mentre lui, con la moglie e la figlia cerca di fuggire.

Wyrmwood (noto anche come Road Of The Dead – Wyrmwood) è uno zombie-movie australiano del 2014 di genere action-horror, esordio alla regia cinematografica di Kiah Roache-Turner, che ha ottenuto un discreto successo durante il suo giro per i Festival di settore più importanti, come il Fantastic Fest e Sitges grazie alla sua commistione di horror, comicità ed effetti speciali molto curati.

VIDEO

Road of the Dead – Wyrmwood arriva sul mercato italiano all’interno della collana Midnight Factory della Koch Media con un trasferimento 1080p con codifica a 1,78:1. A quanto pare il film è stato girato con la Canon 5D, ma come spiegato dal regista, è stato necessario armeggiare parecchio con l’immagine in post-produzione. Ci troviamo davanti a una delle opere con la colorazione più aggressiva viste a memoria recente, con affascinanti (anche se derivativi) elementi come il fogliame rosso sangue che contrasta con una cornice altrimenti più o meno completamente monocromatica. Altre sequenze sono praticamente senza colori, mentre altre vengono spinte in varie direzioni, dal marrone polveroso dell’Outback ai topoi dei thriller tradizionali caratterizzati da varietà di blu e giallo. Ciò significa che il livello del dettaglio può variare piuttosto selvaggiamente da un momento all’altro, con alcune immagini impeccabilmente nitide e ben dettagliate e altre che sembrano essere state girate attraverso la vaselina. La grana digitale è stata aggiunta per dare al film una sensazione di sporcizia voluta. Un’esperienza visiva diversa dal solito, ma comunque senza grossi problemi.

AUDIO

Wyrmwood dispone di due belle piste DTS-HD Master Audio in italiano e in inglese, che riproducono alla perfezione i rumori delle esplosioni delle teste degli zombie trapassate da un proiettile (o da asce o pugni), oltre a fornire ampio supporto ad altri effetti, dagli spari al ringhio di zombie che masticano la carne fino alla colonna sonora molto interessante di Michael Lira. Le fasce basse sono opportunamente chiassose e aggressive, ma anche quelle di fascia media e superiore sono utilizzate in modo efficace (gli zombie tendono a stridere a volte). I dialoghi si presentano generalmente molto puliti e chiari, e sempre in primo piano.

EXTRA

Ricchissima la dotazione di contenuti speciali, ben 114′ complessivi così divisi: un backstage (4′), una decinsa di scene tagliate (19′), Interviste a cast e troupe (35′), le featurette post-produzione (4′) e produzione (6′), il documentario I diari di “Wyrmwood” (49′) e il trailer italiano. In più, il consueto booklet di 8 pagine con informazioni e curiosità sul film.

 

Riepilogo

Titolo originale: Wyrmwood
Prodotto & distribuito da: Koch Media / Midnight Factory
Durata: 98′
Anno di produzione: 2014
Genere: Horror
Regia: Kiah Roache-Turner
Interpreti: Jay Gallagher, Bianca Bradey, Leon Burchill, Keith Agius, Berynn Schwerdt
——
Supporto: BD 50 Gb
Aspect Ratio: 1.78:1 Anamorfico
Codifica Video: 1080p
Audio: Italiano 5.1 DTS-HD MA, Inglese 5.1 DTS-HD MA
Sottotitoli: Italiano
Extra: Backstage, Scene tagliate, Interviste, Post-produzione, Produzione, I diari di “Wyrmwood”, Trailer Italiano, Booklet

Articolo
Titolo
[recensione Blu-Ray] Road Of The Dead - Wyrmwood di Kiah Roache-Turner
Descrizione
Lo zombie-movie australiano arriva nel nostro paese in un'edizione dai fondamentali tecnici di primissima qualità corredata da quasi 2 ore di contenuti speciali
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento