The Movie Db399579/10
The Movie Db/10
14 dicembre 2017

Robert Rodriguez: “Vi spiego perchè gli occhi di Alita sono così grandi nel film”

Il regista dell’adattamento ha risposto a una domanda che tutti coloro che hanno visto il trailer si sono subito fatti

14 dicembre 2017

Fan di manga / anime o no, se avete avuto modo di vedere nei giorni scorsi il trailer, probabilmente vi siete sorpresi – nel bene o nel male – del primo sguardo all’Alita interpretata da Rosa Salazar nel tanto atteso adattamento live action di Alita: Angelo della Battaglia (Alita: Battle Angel). Lo shock è stato quasi sicuramente dovuto agli enormi occhi della protagonista. La domanda da 200 milioni di dollari è quindi: perché il regista Robert Rodriguez avrebbe dovuto optare per un tale stile, che contrasta nettamente con gli altri personaggi? Ebbene, come sottolineato da Rodriguez stesso, lo ha fatto per rimanere fedele al personaggio e alle sue origini manga:

È da sempre stata l’intenzione di Jim [Cameron] quella di creare una versione foto-realistica degli occhi da manga che siamo così abituati a vedere. Volevamo davvero onorare quella tradizione e vedere quello sguardo accanto a qualsiasi personaggio umano. Avere la giusta persona dietro [a quegli occhi] era davvero essenziale. Le origini di Alita sono nel film e lo spettatore capisce perché ha quell’aspetto. Se gli occhi sono lo specchio [finestre in inglese] dell’anima dell’anima, abbiamo delle finestre piuttosto grandi qui. Vedrete molte cose accadere lì dentro! Quando il film arriva alle scene emotive è davvero inquietante e sorprendente. E accattivante!

Da queste parole apprendiamo pertanto che non solo Alita: Angelo della Battaglia affronterà le origini del personaggio, ma lo farà per un motivo ben preciso. Come sappiamo, sia Rodriguez che il produttore James Cameron sono da sempre grandi fan dell’opera originale del mangaka Yukito Kishiro, quindi è normale che i due abbiano ponderato a lungo la scelta. Scegliere – anche a costo di venir criticati – la strada dell’aspetto oltremodo fedele al manga è ambiziosa e interessante, una di quelle che potrebbe funzionare. Abbiamo visto tutti i risultati di film che hanno optato per soluzioni più moderate, come il recente Ghost In The Shell, in cui il Maggiore di Scarlett Johansson ha suscitato ugualmente le reazioni non troppo convinte dei fan.

Intanto noi abbiamo trascritto anche 10 altre cose da sapere sul film, suggerite da Rodriguez stesso e dal produttore Jon Landau.

Questa la lunga sinossi ufficiale della pellicola:

Ambientato diversi secoli nel futuro, l’abbandonata Alita (Salazar) viene ritrovata nella discarica di rottami di Iron City da Ido (Christoph Waltz), un cyber-dottore compassionevole che porta l’inconsapevole cyborg Alita nella sua clinica. Quando Alita si sveglia, non ha memoria di chi sia, né riconosce nulla del mondo in cui si trova. Tutto è nuovo per Alita, ogni esperienza è la prima. Mentre impara a navigare nella sua nuova vita e nelle strade insidiose di Iron City, Ido cerca di proteggere Alita dal suo misterioso passato, mentre il suo nuovo amico di strada, Hugo (Keean Johnson), si offre invece di aiutarli a innescare i suoi ricordi. Un affetto crescente si sviluppa tra i due, fino a quando forze letali si mettono sulle tracce di Alita e minacciano la sua nuova relazione. È allora che Alita scopre di possedere abilità di combattimento straordinarie che potrebbero essere utilizzate per salvare gli amici e la famiglia che ha imparato ad amare. Determinata a scoprire la verità dietro la sua origine, Alita parte per un viaggio che la porterà ad affrontare le ingiustizie di questo mondo oscuro e corrotto e scoprirà che una giovane donna può cambiare il mondo in cui vive.

Nel cast troviamo anche Michelle Rodriguez (Resident Evil), i premi Oscar Jennifer Connelly (Labyrinth) e Mahershala Ali (Moonlight), Ed Skrein (Deadpool), Eiza Gonzalez (Baby Driver) e Jackie Earle Haley (Watchmen).

Di seguito i full trailer italiano e americano (per meglio apprezzare il doppiaggio originale) di Alita: Angelo della Battaglia, che arriverà nei cinema americani il 20 luglio 2018 (ancora nessuna data per il nostro paese):

Articolo
Robert Rodriguez: "Vi spiego perchè gli occhi di Alita sono così grandi nel film"
Titolo
Robert Rodriguez: "Vi spiego perchè gli occhi di Alita sono così grandi nel film"
Descrizione
Il regista dell'adattamento ha risposto a una domanda che tutti coloro che hanno visto il trailer si sono subito fatti
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher
CAST

Articoli correlati

Inserisci un commento