1 luglio 2016

Sam e Mattie ci portano nel mezzo dello Spring Break Zombie Massacre con il primo trailer

I due amici con la sindrome di Down hanno realizzato il loro primo film grazie a una campagna di crowdfunding di successo

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
1 luglio 2016
Spring Break Zombie Massacre

Sam e Mattie sono due grandi amici con la sindrome di Down che hanno finanziato attraverso una campagna di Kickstarterter di successo un film. Che tipo di film? Beh, l’obiettivo dichiarato era quello di realizzare “… il più epico teen movie di zombie della storia”!

Spring Break Zombie Massacre locandinaIl risultato finale della loro campagna- che ha raccolto quasi 69.000 dollari – è infatti Spring Break Zombie Massacre, che vede i due protagonisti Sam e Mattie nei panni di due liceali che si ritrovano nel mezzo di un’invasione di zombie e devono farli fuori, proteggendo i loro amici. Il progetto ha catturato l’attenzione anche di Pauly D – conosciuto per Jersey Shore, che ha partecipato alle riprese gratis.

Visto che la campagna si è conclusa già da qualche tempo, in molti si stanno chiedendo quando si potrà vedere il risultato dei loro sforzi, e proprio oggi è arrivato il trailer, che potete trovare qui sotto. Sono presenti zombie (ovviamente), demoni, esperimenti bionici, feste in barca, skateboard e praticamente tutto quello ci si potrebbe aspettare da un film con questo titolo girato da adolescenti.

Dalle immagini traspare evidente quanto entusiasmo e passione ci abbiano messo sia Sam che Mattie nella creazione di questo. Il risultato è ridicolo e sopra le righe, ma è esattamente il tipo di prodotto che ci ricorda quanta gioia possa portare l’horror. !

La premiere è stata fissata per il 7 luglio nel Rhode Island.

Articolo
Titolo
Sam e Mattie ci portano nel mezzo dello Spring Break Zombie Massacre con il primo trailer
Descrizione
I due amici con la sindrome di Down hanno realizzato il loro primo film grazie a una campagna di crowdfunding di successo
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Inserisci un commento