13 luglio 2016

Sickhouse, primo horror via Snapchat, avrà presto un seguito

La giovane webstar Andrea Russett ci guida verso la nuova frontiera dell’horror

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
13 luglio 2016
sickhouse 2

Il found footage sperimenta sempre nuove vie. L’ultima? Quella offerta dai Social Network ovviamente, che conta già diversi titoli, tra cui Unfriended e Friend Request, che indaga i maligni risvolti di Facebook. Il passo ulteriore è stato però fatto dal nuovissimo Snapchat, sul quale è arrivato da poco il suo primo film del terrore, Sickhouse, che ha riscosso tanto successo presso il proprio pubblico teen da essersi meritato già un sequel.

Sickhouse 1I dettagli relativi a Sickhouse 2 sono ancora tenuto sotto rigoroso segreto, ma è già stato reso noto che sarà incentrato ancora una volta sull’ultima app di tendenza. Per ciò che concerne invece l’originale, la pellicola di 68 minuti è il primo lungometraggio di Hannah Macpherson, e presenta la seguente sinossi:

Un gruppo di adolescenti filma un documentario live sulla leggenda di Sickhouse mostrandolo a milioni di utenti in tutto il mondo.

Rilasciato il mese scorso attraverso differenti profili Snapchat, per ricreare le diverse personalità in azione, si è tentato di ottenere quell’effetto di realismo alla Blair Witch Project, che ai suoi tempi, ha certo lasciato un segno. Protagonista dell’horror decisamente sperimentale è la star di YouTube Andrea Russett.

Curiosi di vedere il risultato? Guardate il trailer del primo capitolo, una visione decisamente ‘diversa’:

SICKHOUSE — The Made for Mobile Movie from Indigenous Media on Vimeo.

Articolo
Titolo
Sickhouse, primo horror via Snapchat, avrà presto un seguito
Descrizione
La giovane webstar Andrea Russett ci guida verso la nuova frontiera dell'horror
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento