25 gennaio 2016

Taika Waititi parla del sequel di What We Do in the Shadows

Il futuro regista di Thor: Ragnarok questa volta si concentrerà sui lupi mannari

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
25 gennaio 2016
what-we-do-in-the-shadows taika

Prima di finire sotto i riflettori per il prossimo Thor: Ragnarok (in uscita il 7 novembre 2017), Taika Waititi ha lavorato a What We Do in the Shadows, peculiare rivisitazione del genere vampiresco che vedeva protagonista un gruppo di succhiasangue, roommates nella Nuova Zelanda dei giorni nostri. Il regista e attore, ora in tour promozionale per Hunt for the Wilderpeople, presentato al Sundance 2016, ha parlato con CraveOnline di un potenziale spin-off della sua black comedy del 2014.

“Jemaine [Clement] e io stiamo cercando di scrivere uno spin-off incentrato sui lupi mannari” ha detto Waititi, aggiungendo che sarà “molto probabilmente il prossimo progetto” dopo aver completato il lavoro sul set del cinecomic della Marvel. Il film, precedentemente noto come What We Do in the Moonlight, ha variato il proprio titolo iniziale e il regista ha dichiarato che ora “sarà chiamato ‘We’re Wolves‘ come ‘We’re Wolves, We’re Wolves!’ “.

La pellicola intende replicare il discreto seguito ottenuto dalla precedente, che è stata co-scritta e co-diretta da Jemaine Clement e Waititi (che ne sono anche protagonisti) e che è passata nel circuito dei festival prima di essere distribuita a livello indipendente lo scorso anno. Nel cast c’era anche Rhys Darby (Yes Man) nel ruolo di Anton, il capo di un branco di lupi mannari, che potrebbe divenire personaggio centrale nel prossimo film.

Articoli correlati

Inserisci un commento