The Movie Db
The Movie Db
14 luglio 2017

Takeshi Kitano armato e molto pericoloso nel full trailer di Outrage: Coda

Otomo è pronto a chiudere una volta per tutte i conti nel terzo e conclusivo capitolo della trilogia sulla yakuza

14 luglio 2017

A tre mesi dal primo breve teaser, sono arrivati ora online il nuovo poster e ben due full trailer – uno internazionale con sottotitoli inglesi e uno, ancora più lungo, in lingua originale – per Outrage: Coda (conosciuto in Giappone come Outrage Saishudo), terzo e ultimo capitolo della trilogia hard-boiled firmata da Takeshi Kitano (iniziata nel 2010 con Outrage e seguita nel 2012 da Outrage Beyond) che racconta le vicende di un membro vecchio stile della yakuza che lotta per sopravvivere in un mondo moderno afflitto da costanti tradimenti.

Outrage Coda posterQuesta la sinossi ufficiale:

Otomo (Kitano) è affiliato alla ex potente famiglia criminale dei Sanno-kai. Dopo numerosi sconvolgimenti e un sanguinoso conflitto con il sindacato rivale degli Hannabishi-kai, l’uomo ha preso residenza in Corea del Sud, ma quando l’Hannabishi-kai inizia una torbida guerra nella sua nuova casa, Otomo torna in Giappone per cercare vendetta.

Outrage: Coda è stato scritto e diretto da Kitano stesso e vede protagonisti accanto a Beat Takeshi anche Toshiyuki Nishida, Nao Omori, Pierre Taki e Ren Osugi.

L’uscita del film nei cinema giapponesi è prevista per il prossimo 7 ottobre, ma si vocifera che potrebbe scapparci un’anteprima mondiale alla Mostra del Cinema di Venezia in settembre.

Intanto di seguito trovate i due full trailer, in cui si parla poco – o al massimo si urla – e si spara molto, tra doppi giochi e manipolazioni:

Articolo
Takeshi Kitano armato e molto pericoloso nel full trailer di Outrage: Coda
Titolo
Takeshi Kitano armato e molto pericoloso nel full trailer di Outrage: Coda
Descrizione
Otomo è pronto a chiudere una volta per tutte i conti nel terzo e conclusivo capitolo della trilogia sulla yakuza
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher
CAST

Articoli correlati

Inserisci un commento