17 novembre 2016

[video] Peter Jackson apre le porte della sua collezione di memorabilia e oggetti di scena

Il regista neozelandese ha lasciato entrare nella sua stanza delle meraviglie Adam Savage

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
17 novembre 2016
peter-jackson-memorabilia

Guillermo del Toro non è l’unico a possedere un’incredibile collezione di memorabilia cinematografici da fare svenire i cinefili (QUI potete farvi un’idea). Peter Jackson, il regista di saghe fantasy imponenti come Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit, è un altro collezionista di alto livello, e Adam Savage è riuscito a entrare nell’antro magico per un episodi di Adam Savage’s Tested.

Alcuni dei tesori da ammirare sono ad esempio uno degli occhi del computer HAL 9000 da 2001: Odissea nello Spazio, i modelli a grandezza naturale dei velociraptor dei film di Jurassic Park, scheletri che sembrano presi da Gli Argonauti, ritratti di icone cinematografiche come Alfred Hitchcock e stampi dei volti da Il Pianeta elle Scimmie originale. Sullo sfondo si intravedono molti altri manufatti che si trovano all’interno della sua camera dei segreti (tra cui oggetti di scena di A.I. di Steven Spielberg e un Dalek di Doctor Who), il video (sottotitolato) approfondisce la complessità del frontalino di HAL.

peter-jackson-memorabilia-setSavage ha iniziato costruendo modellini e oggetti di scena per il cinema, e così ha anche insegnato al regista neozelandese un paio di cose su come funziona questo frontalino.

Jackson osserva della sua collezione:

Non ho regole precise nel collezioanre una cosa o l’altra. Tendo a focalizzarmi – e, ovviamente, infrango le regole ogni volta -, tendo a provare a concentrarmi sulle cose che hanno avuto un impatto su di me quando ero giovane. Quindi, sto facendo quello che sto facendo oggi a causa delle cose che ho visto quando ero piccolo, in diversi momenti: Il Pianeta delle Scimmie, John Chambers, i Thunderbirds, tutti quelli che erano molto molto emozionanti quando ero un bambino e mi hanno fatto venire voglia di diventare un regista.

Dopo aver trascorso una grande fetta della sua vita a dirigere il Signore degli Anelli e Lo Hobbit, Jackson si metterà ora al lavoro sulla sceneggiatura di un adattamento del romanzo fantasy per ragazzi Macchine Mortali (Mortal Engines) di Philip Reeve, con l’idea di trarne una saga.

Articolo
Titolo
Peter Jackson apre le porte della sua collezione di memorabilia e oggetti di scena
Descrizione
Il regista neozelandese ha lasciato entrare nella sua stanza delle meraviglie Adam Savage
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento