22 novembre 2016

25 cose da sapere su Eddie Redmayne

Ecco tutto ciò che dovete conoscere sull’attore premio Oscar, ora in sala nei panni di Newt Scamander in Animali Fantastici e dove Trovarli

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
22 novembre 2016
eddie-reydmane

Eddie Redmayne ha da poco debuttato nei cinema italiani con Animali fantastici e dove trovarli (la nostra recensionele 35 cose da sapere sul film), interpretando il magizoologo protagonista dell’adattamento diretto da David Yates e sceneggiato da J. K. Rowling. La carriera del giovane attore è però già lunga e densa di successi, in teatro, al cinema e sul piccolo schermo.

Siete sicuri di sapere tutto sull’interprete di Newt Scamander? Ecco le 25 cose da sapere:

cose-da-sapere-eddie-reydmane-11) Redmayne è nato 6 gennaio 1982 a Londra, da Patricia Burke, proprietaria di un’agenzia di collocamento, e Richard Redmayne, manager nel settore finanziario.

2) La sua famiglia è molto numerosa. Oltre a un fratello maggiore e uno minore, ha anche un fratellastro e una sorellastra più grandi. Nessuno di loro ha scelto la carriera attoriale.

3) Il bisnonno era Sir Richard Redmayne, un ingegnere civile e minerario britannico molto conosciuto. Egli fu uno dei fautori del miglioramento della sicurezza in miniera e divenne il primo ispettore capo delle miniere.

4) Prima di intraprendere il mestiere di attore, ha frequentato il prestigiosissimo Eton College ed è stato compagno di classe del principe William d’Inghilterra e di Tom Hiddleston.

5) A quel periodo, nello specifico al 1998, risale anche il suo debutto sul piccolo schermo nella serie TV Ark Animal. Ad esso è succeduta poi una lunga pausa, fino al suo ritorno alla recitazione nel 2003, in un episodio della serie della BBC Doctors.

6) Nello stesso anno del suo ritorno davanti alla camera da presa, si è laureato al Trinity College di Cambridge con una tesi in Storia dell’Arte su Ives Klein. Dopo aver terminato la scuola, la carriera attoriale è ripresa quasi immediatamente.

cose-da-sapere-eddie-reydmane-27) Uno dei suoi primi ruoli televisivi è stato nella miniserie Elizabeth I (2005), dove ha dovuto andare a cavallo. Tuttavia, non montava in sella da quando aveva quattro anni e ha mentito per ottenere la parte. Come risultato è stato cacciato dopo aver rovinato la scena più importante della produzione. Il regista premio Oscar Tom Hooper ha ricordato che ai tempi afferrò il megafono e urlò, “Sei un dannato bugiardo, Redmayne!”

8) Per ciò che riguarda invece il palcoscenico teatrale, il suo primo ruolo in Oliver! risale addirittura al 1994 al London Palladium. Successivamente, sulla scia delle tradizioni del teatro classico elisabettiano, ha interpretato un ruolo femminile, quello della shakespeariana Viola in La tredicesima Notte al Globe nel 2002.

9) Qualche anno dopo ha ricevuto il suo primo riconoscimento, sempre legato all’attività teatrale: ha ricevuto l’Outstanding Newcomer e il Best Newcomer nel 2005 per la sua performance in La capra o chi è Sylvia? di Edward Albee.

10) Nel 2010 ha vinto il Tony Award come miglior attore in uno spettacolo per il suo ruolo in Red. Aveva solo 28 anni.

cose-da-sapere-eddie-reydmane-311) Il ruolo gli è valso anche il premio Olivier come miglior attore non protagonista.

12) Il suo debutto sul grande schermo è arrivato nel 2006 in Symbiosis – Uniti per la morte (Like Minds) di Gregory J. Read.

13) Ha incarnato il regista Colin Clark nel drama britannico del 2011 Marilyn (My Week with Marilyn) di Simon Curtis. La sua interpretazione è stato elogiata da molti critici.

14) Questa parte ha rappresentato il momento di svolta nella sua carriera risale al 2012, quando incarnò Marius Pontmercy in Les Misérables di Tom Hooper.

Les Miserables15) Oltre a teatro e cinema, ha anche sfilato come modello per Burberry. Ha calcato le passerelle al fianco di Alex Pettyfer nel 2008 e Cara Delevingne nel 2012.

16) Tra i mille impegni è riuscito anche a sistemarsi: ha sposato nel dicembre del 2014 Hannah Bagshawe, manager che si occupa di pubbliche relazioni nel settore finanziario, che aveva conosciuto due anni prima.

17) È la moglie a scegliergli i vestiti, data il suo difetto visivo, il daltonismo. Il suo colore preferito è ovviamente l’IKB, ossia l’International Klein Blu.

18) E’ stato spesso in imbarazzo a causa delle sue lentiggini, che in realtà lo hanno aiutato a ottenere un ruolo Savage Grace del 2007. Julianne Moore lo vide centrare per l’audizione e capì che aveva il look perfetto per interpretare suo figlio.

cose-da-sapere-eddie-reydmane-519) Ha recentemente rivelato che avrebbe dovuto far parte del mondo di Harry Potter molto tempo fa. Aveva originariamente sostenuto un provino per essere Tom Riddle!

20) Il 2014 è stato un anno particolarmente importante dacché, non solo si è sposato, ma ha anche ricevuto il premio Oscar per il Migliore Attore, il Golden Globe e il premio BAFTA per la sua interpretazione del fisico Stephen Hawking in La Teoria del Tutto di James Marsh.

21) È uno dei 17 attori nell’intera storia degli Academy Awards ad essere stato premiato per aver incarnato un personaggio realmente esistito.

22) Per incarnare Stephen Hawking l’attore ha perso ben 15 chili e si è allenato per circa 4 mesi con un ballerino per imparare a controllare pienamente il suo corpo. Ha incontrato più di 40 pazienti affetti da SLA e anche studiato a fondo un grafico che rappresentava l’ordine in cui la risposta muscolare di Hawking è diminuita nel tempo, così da comprendere appieno cosa significasse essere affetti dalla terribile malattia.

cose-da-sapere-eddie-reydmane-723) Il personaggio successivo è stato altrettanto problematico: The Danish Girl, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di David Ebershoff, era infatti liberamente ispirato alla vita dell’artista danese Lili Elbe (nata Einar Mogens Andreas Wegener), primo ad essersi sottoposto ad una operazione di cambio di genere. Anche in questo caso è stato nominato agli Oscar, senza vincere.

24) Nella sua ultima comparsata in televisione ha interpretato se stesso nel documentario del 2015 War Art with Eddie Redmayne.

25) Non si limita a cantare sul grande schermo. Durante il suo tempo libero adora andare nei karaoke e cantare Livin’ On A Prayer di Bon Jovi e le canzoni di Katy Perry. “Dopo un paio di drink non riuscirete più a strapparmi il microfono. Lor string in modo aggressivo”.

Articoli correlati

Inserisci un commento