23 gennaio 2017

30 cose da sapere su James McAvoy

Conoscete proprio tutto sull’attore scozzese?

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
23 gennaio 2017
james mcavoy film

Con l’approdo in sala di Split di M. Night Shyamalan (la nostra recensione), ritorna sul grande schermo il talentuoso James Andrew McAvoy, che interpreta un uomo affetto da disturbo di personalità multipla che rapisce tre ragazze, tra cui la volitiva Casey (Anya Taylor-Joy).

In attesa di vedere l’attore scozzese recitare nei panni del disturbato protagonista del thriller del visionario regista americano di origini indiane, abbiamo deciso di approfondire tutti i suoi pregressi, dalla formazione e dall’infanzia, fino ai ruoli teatrali e cinematografici da lui interpretati e che lo hanno portato a divenire una delle star più apprezzate di Hollywood.

Queste sono le 30 cose da sapere:

james macavoy film1) E’ nato a Glasgow, in Scozia, e sua madre, Elizabeth era un’infermiera in un reparto di psichiatria; forse il mestiere materno ha fornito spunti per la caratterizzazione del Professor Xavier in X-Men.

2) Il padre, Sir James McAvoy era un costruttore. Tuttavia l’attore non ha più avuto rapporti con il padre dopo l’infanzia, dopo che i genitori divorziarono. La madre, cagionevole di salute, preferì affidarlo ai nonni, Mary e James Johnstone, con cui crebbe a Drumchapel, Glasgow.

3) La sua cucina etnica preferita è quella cinese (anche se l’indiana è molto apprezzata). La pizza che ama di più è quella col salame piccante.

4) Ha frequentato la scuola cattolica St. Thomas Aquinas a Jordanhill, Glasgow. Durante tale periodo ha perfino preso in considerazione il sacerdozio. In una successiva intervista ha poi ammesso che l’idea di prendere i voti era legata al suo desiderio di girare il mondo, fatto che gli ha permesso, ad ogni buon conto, anche il suo attuale lavoro…

5) Durante gli studi, per arrotondare ha lavorato presso un panificio locale.

6) Adolescente dotatissimo, ha fatto il suo debutto nel 1995 a 15 anni nei panni di Kevin nel thriller The Near Room di David Hayman.

7) La carriera è proseguita con diverse piccole apparizioni in produzioni televisive fino ai primi anni del 2000: è comparso nei film TV An Angel Passes By (1997) e Lorna Doone (2000), nonché in episodi di Metropolitan Police e di Murder in Mind.

James McAvoy Shameless8) Se forse i precedenti titoli non dicono molto ai più, certo vi dirà di più lo show a cui ha partecipato nel 2001: Band of Brothers – Fratelli al fronte, miniserie in 10 episodi prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks.

9) La sua prolifica attività per il piccolo schermo conta nel primo quinquennio degli anni Duemila, sperimentando vari generi, l’adattamento dal classico letterario della fantascienza di Frank Herbert I figli di Dune, il thriller State of Play, la commedia Early Doors nonché il geniale e irriverente Shameless.

10) Non limitandosi solo a recitare davanti alla cinepresa, ha anche calcato il palcoscenico teatrale in Three Days of Rain di Richard Greenberg.

11) Spaziando in ogni manifestazione attoriale conosciuta, si è dedicato anche al doppiaggio nel 2011 in Gnomeo e Giulietta, in cui ha prestato la propria voce e la magnifica cadenza britannica all’innamorato protagonista. Successivamente ha replicato in Il figlio di Babbo Natale (Arthur Christmas).

12) Nel 2003 ha cominciato a rimpolpare il su curriculum cinematografico con Bollywood Queen, musical romance ambientato nel londinese East End.

13) Ha anche preso parte a un blockbuster fantasy che ha incassato moltissimo: Le cronache di Narnia – Il leone, la strega e l’armadio nei panni di un fauno, Mr. Tamnus.

James McAvoy L'ultimo re di Scozia14)  Memorabile è la sua performance in L’Ultimo Re di Scozia (2006) di Kevin Macdonald, incarnando un medico irlandese idealista, Nicholas Garrigan, che parte volontario per l’Uganda. Qui entra nelle grazie del sanguinario nuovo dittatore Idi Amin Dada (Forest Whitaker), dopo avergli medicato una ferita. Grazie alla sua incredibile interpretazione, si è conquistato il plauso della critica e diverse nomination.

15) Punto di svolta nella sua carriera è l’aver impersonato Robbie Turner nel 2007, protagonista maschile in Espiazione, adattamento dell’omonimo romanzo di Ian McEwan, che gli è valso una candidatura ai Golden Globe e la sua seconda nomination ai BAFTA.

16) L’anno successivo ha anche avuto il ruolo principale nell’action fantasy Wanted – Scegli il tuo destino, al fianco di Angelina Jolie e Morgan Freeman. E’ lecito però credere che la maggiore risonanza ottenuta presso il grande pubblico risalga al 2011, con la sua prima partecipazione a X-Men – L’inizio (XMen: First Class) nei panni del giovane Charles Xavier.

17) L’oggetto più curioso che possiede è uno zoccolo che è in realtà una teiera.

18) Nel 2006, prima di sposare la sua co-protagonista in Shameless, Anne-Marie Duff, viveva in un appartamentino al secondo piano di una casa di North London pagato circa 178.000 sterline.

james-mcavoy19) I due, prima di separarsi nel 2016, vivevano una vita parsimoniosa, andando in giro su una Nissan Micra degli anni ’90 del valore di un migliaio di sterline.

20) Nel 2013 ha vinto in patria il premio come Miglior attore al British Independent Film Awards per la dramedy Filth di Jon S. Baird.

21)  Dopo la recitazione e la sci-fi, la sua principale passione è il calcio. Eì un grande fan del Celtic Football Club, e ha affermato che il suo ruolo ideale sarebbe quello di interpretare il leggendario calciatore Jimmy Johnstone.

22) Si considera una persona spirituale che però non pratica più il cattolicesimo.

23) In un’intervista ha detto di ritenere che i registi britannici sminuiscano e cambino le loro produzioni per compiacere il pubblico americano: “E’ come fossimo accondiscendenti e cambiassimo poco a poco noi stessi”.

24) Preferisce Instagram a Twitter.

25) Tra i suoi soprannomi ci sono Jimmy, Jamesy Boy e Floyd.

split-shyamalan-mcavoy26) Ha sempre avuto una vera passione per il genere fantasy, la cui origine risale a quando aveva 11 anni e lesse Il Signore degli Anelli di J. R. R. Tolkien.

27) Non è un grande sostenitore del 3D, anzi in un’intervista lo ha definito uno “spreco di denaro”, accusando gli studi cinematografici di usare la tecnologia non in termini artistici, ma solo per estorcere più soldi dal loro pubblico.

28) Il suo film preferito è I Goonies di Richard Donner.

29) Attivissimo nella raccolta fondi a fini benefici si è prestato ad un terrificante lancio di base jump dal tetto dell’ospedale più alto del mondo per aiutare a raccogliere i fondi per la Retrak, associazione benefica dedita all’aiuto dei bambini dell’Uganda. Sostiene inoltre la Croce Rossa britannica, con la quale si è recato nel paese africano per far conoscere meglio i progetti in essere là.

30) Prima di una foto di suo figlio Brendan aveva come sfondo del cellulare un’immagine di un Transformer chiamato Grimlock.

Qui sotto il trailer della sua ultima fatica, Split:

Articoli correlati

Inserisci un commento