16 ottobre 2015

Il nuovo capitolo di Star Wars in streaming esclusivo su Netflix l’anno prossimo?

Il canale basato a Los Gatos – già forte di un precedente accordo – sta cercando di acquisire anche i diritti dell’ultimo episodio della saga per consolidare la sua leadership

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
16 ottobre 2015
star-wars-il risveglio-della forza-netflix-

Nel 2012 Netflix e Disney hanno firmato un accordo che prevede che tutti i futuri film (inclusi quindi i franchise Marvel, Pixar e Star Wars) andranno in esclusiva streaming sul canale online americano a partire dal gennaio 2016. Ora che la data si avvicina, molti speculano sul possibile arrivo o meno sulla piattaforma digitale dei vecchi film di Star Wars. Da Netflix non giungono ancora decise conferme sulla presenza dei sei capitoli nella propria libreria e nemmeno per Star Wars: Il risveglio della Forza ci sono ancora certezze, ma le relative trattative sono in corso.

L’attesissimo Episodio 7 intanto approderà in sala il 16 dicembre prossimo e si tratta dell’ultima pellicola ancora compresa nel precedente contratto che la Disney aveva siglato con l’altro grande canale di streaming Starz, che perciò ne possiede a tutt’oggi i diritti. Sebbene quindi secondo il CEO di Netflix Reed Hastings “tutto dipende da Disney [..] è una contrattazione in corso”, è certo che anche Starz voglia avere una certa voce in capitolo: la casa di Topolino dovrebbe infatti ricomprare i diritti da quest’ultima prima di poterli rivendere a terzi.

Nel frattempo è previsto che siano resi disponibili i diritti di distribuzione per i primi 5 episodi (quelli di Il ritorno dello Jedi sono ancora in mano a 20th Century Fox) per Netflix in Sud America, che a questo punto sarebbe usata come strumento di promozione in modo da generare maggiori aspettative prima dell’uscita dell’ultimo capitolo. Diversa è invece la questione per altri paesi (Canada, Stati Uniti e UK), dove gli sforzi per diffondere la già conosciutissima saga da parte di Disney attraverso la piattaforma con sede a Los Gatos risultano decisamente minori, privilegiando per adesso le ben più remunerative vendite attraverso iTunes a 20 dollari a copia.

Articoli correlati

Inserisci un commento