15 gennaio 2016

Il nuovo trailer di Hunters ci porta tra i terroristi alieni di SyFy

Le due creatrici Gale Anne Hurd e Natalie Chaidez hanno parlato di temi che la serie affronterà quando debutterà in aprile

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
15 gennaio 2016
hunters syfy

“I terroristi che stiamo inseguendo, non sono umani”, esclama una voce autorevole nella bobina della TCA in Hunters di Syfy. La serie di Gale Anne Hurd (The Walking Dead) e Natalie Chaidez (12 Monkeys) segue l’agente dell’FBI di Baltimora Carroll Flynn (Nathan Phillips, Wolf Creek), la cui dolce metà scompare. La sua ricerca lo porta fino ad un’organizzazione governativa altamente classificata – la Exo-Terrorism Unit (ETU). Essi monitorano e combattono terroristi alieni. Flynn si unisce alla ricerca, ma la persona al cui fianco sta combattendo, Regan (Britne Oldford di American Horror Story), potrebbe anche essere un’aliena. Julian McMahon (Nip/Tuck), interpretato un terrorista pericolosamente svitato, McCarthy. Come McMahon ha sottolineato durante una recente intervista “Gli alieni giungono in forma umana.”

Hunters ha iniziato il suo percorso quando la Hurd ha portato il libro Alien Hunter di Whitley Strieber alla Chaidez. Voleva portare il genere degli alieni a un altro livello, così “questo mi ha portato all’allegoria dei terroristi e del terrorismo, che è quello di cui parla Hunters”, ha detto la Chaidez. Ha poi espresso gratitudineverso Syfy per aver loro consentito di creare uno show che “tratta le questioni importanti del nostro tempo,” dagli attacchi suicidi alle prigioni.

“La serie parla della paura, tratta di mostri. Gale ha detto che è il prossimo passo di Walking Dead: Che cosa succede se il mostro è dentro di noi o accanto a noi ?,” ha aggiunto la Chaidez.

La Hurd ha poi aggiunto: “Vogliamo rendere gli alieni di nuovo spaventosi. Vogliamo che siano convincenti, non si sa bene che cosa vedrete fare loro. C’è un vero mistero da risolvere”.

Hunters debutterà l’11 aprile e sarà comporta da 13 episodi.

Articoli correlati

Inserisci un commento