21 dicembre 2015

James Podeswa parla della stagione 6 di Il Trono di Spade e del ruolo della violenza sessuale nella serie

Il regista di molti episodi è ritornato sullo scioccante avvenimento che ha coinvolto Sansa Stark e su come ha influito nella scrittura dei nuovi episodi

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
21 dicembre 2015
Sansa_stark trono

Discutendo sul ruolo della violenza sessuale in Il Trono di Spade, soprattutto nella stagione 5 e nella prossima, il regista James Podeswa ha recentemente affermato che i produttori, i creatori e il resto del team creativo stanno prendendo in considerazione un nuovo corso per gli episodi che verranno. Come riporta Forbes, Podeswa ha rivelato diversi dettagli sua cosa è successo dopo le reazioni allo stupro di Sansa Stark (Sophie Turner) nella quinta stagione, che hanno cambiato il modo di approcciarsi dello show alla raffigurazione della violenza sessuale. Ecco le sue parole:

E’ importante che (i produttori) non si auto-censurino. Lo show descrive un mondo brutale in cui accadono cose orribili. Non volevano essere troppo influenzati da quelle (critiche), ma le hanno assorbite e accettate e in qualche modo ne sono stati influenzati.” Ha poi proseguito: “Ho accolto con favore la discussione sulla rappresentazione della violenza in televisione e su come potrebbe essere utilizzata come strumento narrativo e sulla sua natura talvolta discutibile. Eravamo consapevoli che sarebbe stata una sequenza fastidiosa, ma non ci aspettavamo ci sarebbero persone che ne avrebbero parlato al Congresso.”

Podeswa, che ha diretto numerose serie della HBO, tra cui The Newsroom e la seconda stagione di True Detective, si è dilungato poi sulla produzione della nuova stagione, soffermandosi in particolare sulle riprese e sul design.

Logisticamente è lo show più complesso in televisione… L’anno scorso abbiamo girato in Croazia, Spagna e Irlanda del Nord. Quest’anno abbiamo girato un giorno in Croazia, poi in Spagna e in Irlanda del Nord. Ho fatto molte cose che non avevo fatto prima, soprattutto negli effetti visivi. I produttori hanno il lavoro più difficile; vado dove mi dicono di andare. Credo che questa serie sia magica.”

Il regista, che sta attualmente lavorando sul film ‘419’, ha anche parlato della prossima season premiere:

“Fare il primo episodio di una nuova stagione è sempre un po’ complicato, in quanto viene messa molta carne al fuoco e bisogna vedere dove sono i protagonisti. Di solito non è uno degli episodi più dinamici. Fortunatamente per me, quest’anno i produttori hanno cercato di rompere questa regola. La stagione partirà in modo sorprendente, accadranno molte cose e i primi due episodi saranno davvero forti.”

La stagione 6 di Il Trono di Spade non ha ancora una data di uscita fissata, si pensa comunque intorno alla metà di aprile del 2016.

Articoli correlati

Inserisci un commento