Azione & Avventura

Titolo originale: , uscita: . Budget: sconosciuto. Regista: .

Kim Coates su Sons of Anarchy: “All’inizio rifiutai il ruolo di Tig. Un cameo nello spin-off sui Mayans? Chissà …”

di

Abbiamo incontrato il protagonista della serie di Kurt Sutter a Milano, che ci ha parlato del personaggio che gli ha dato grande notorietà

Tra gli ospiti d’onore alla prima edizione del Milano Comic-Con, che si terrà nel capoluogo lombardo il 2 e il 3 dicembre, abbiamo incontrato questa mattina Kim Coates, attore canadese che ha bazzicato parecchio il cinema di genere, partecipando tra gli altri a Waterworld, Silent Hill e Resident Evil: Afterlife, ma che è ricordato probabilmente dal grande pubblico soprattutto per le serie televisive, su tutte Sons of Anarchy, show ideato da Kurt Sutter e trasmesso per sette stagioni dal 2008 al 2014 in cui interpretava Tig Trager, membro di una gang di motociclisti dedita ad attività illegali.

Proprio sul personaggio e sui suoi ricordi della serie ha voluto dilungarsi l’attore, partendo dal non semplice primo approccio con il copione:

 All’inizio, rifiutai il ruolo, perchè Kurt mi aveva fatto leggere alcune pagine e Tig faceva delle cose tanto tremende … Un personaggio con cui avrei fatto fatica ad identificarmi … Kurt però ha insistito affinchè accettassi, facendomi capire che col tempo sarebbe diventato la bussola morale del Club, sarebbe diventato più divertente, avrebbe pianto, avrebbe avuto paura delle bambole … Quindi ci abbiamo lavorato su assieme e alla fine sono contento di aver accettato e di aver interpretato un personaggio tanto sfaccettato.

Passando invece al controverso season finale di SoA, Coates ci ha tenuto a dire:

Kurt è folle, ma è davvero brillante. Sapeva come avrebbe cominciato la serie e come sarebbe finita. La parte centrale l’aveva meno chiara, ma quel finale l’ha sempre avuto in mente e le persone ne parleranno per sempre. Un po’ come successo con I Soprano. Alcuni saranno rimasti totalmente delusi, altri lo avranno amato incondizionatamente, sebbene sia tristissimo, ma sicuramente non sono rimasti indifferenti.

Chiudendo sul prossimo spin-off incentrato sui rivali Mayans, l’attore ha detto:

Per quanto riguarda Mayans MC, so che dovrebbero aver girato un pilot che poi è stato un po’ modificato. Sono un grande fan di Emilio Rivera, che ha già interpretato Alvarez in Sons of Anarchy e che sarà tra i protagonisti, ma non so nient’altro a riguardo. Gli auguro di sapere ricreare la stessa magia che ha permesso a SoA di aver successo e di andare avanti per molte stagioni. Se volete sapere nello specifico se Tig apparirà in qualche modo, non posso dirvelo, o dovrei uccidervi!

Non ci resta quindi che aspettare news da Sutter a riguardo, sperando che dopo i ritardi che hanno portato negli ultimi mesi a un recasting e a una revisione degli script, Mayans MC sia ora pronta a partire nei primi mesi del 2018.

Azione & Avventura

Questo poster rende omaggio a tutti i personaggi di The Real Ghostbusters

di
Redazione Il Cineocchio

L'artista britannico Bill McConkey ha deciso di ricordare a modo suo la serie animata anni '80 e la storica linea di giocattoli della Kenner

Leggi
Azione & Avventura

Recensione | Gringo di Nash Edgerton

di
Sabrina Crivelli

Joel Edgerton, Charlize Theron e David Oyelowo sono i protagonisti di una dark comedy sulla vena dei fratelli Coen, bagnata di didattico provvidenzialismo

Leggi
Azione & Avventura

Recensione | Hurricane – Allerta Uragano di Rob Cohen

di
William Maga

Maggie Grace e Toby Kebbel sono al centro di un heist / disaster movie uscito direttamente dagli anni '90, nel bene e nel male

Leggi