4 luglio 2016

Legion: Simon Kinberg conferma che farà da ponte tra cinema e TV

Intanto arriva anche una nuova immagine del protagonista Dan Stevens

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
4 luglio 2016
legion-tv-serie

Le riprese di Legion – la nuova serie di FX che ruoterà attorno a un mutante i cui poteri gli causano una sorta di disordine della personalità – sono ormai iniziate a marzo. Se il personaggio ha una continuity profonda e dettagliata nei fumetti, sembra però che la sua identità sarà razionalizzata nello show.

Un recente post su Instagram da parte dello showrunner Noah Hawley (Fargo) fornisce ora intanto un ulteriore sguardo al protagonista Dan Stevens:

Sound mix #legion #sneakpeak

Una foto pubblicata da @noahhawley in data:

Simon Kinberg è un uomo impegnato, occupandosi della supervisione della continuity di Star Wars (film, show televisivi, fumetti e giochi), e anche del franchise X-Men per la Fox in qualità di produttore esecutivo. Recentemente ha discusso la sfida di portare l’amata saga mutante Marvel in televisione.

Legion segna il primo passo per creare un collegamento diretto tra l’X-verso cinematografico e la televisione, ed è curato da Noah Hawley, che ha avuto un enorme successo creativo nel tradurre Fargo dei fratelli Coen in una serie di FX con due distinti archi narrativi lunghi un’intera stagione entrambi interconnessi tra loro e – in modo malizioso e sottile – con il film originale.

Questo è uno sviluppo interessante, dal momento che in precedenza si era creduto che Legion non avrebbe avuto legami con l’universo presentato nei film. Ma questo non significa che lo show sarà proprio uguale ai film:

Timbricamente, è molto diverso. Noah è un genio – ha scritto e creato e diretto il pilot di ‘Legion’ – e possiede una sensibilità molto diversa da qualsiasi cosa che abbiamo fatto con i film degli X-Men. Potrei dire che è un po’ radicalmente diverso come lo è stato Deadpool rispetto alla mainline dei film degli X-Men. Legion va, ripeto, in una direzione diversa: è davvero incentrato sui personaggi, davvero approfondito nell’esplorare a fondo le varie personalità dei protagonisti. Si erge come parte dell’universo degli X-Men, ma al contempo se ne distingue.

Con ogni probabilità, se nella serie televisiva troveremo molti mutanti già visti sul grande schermo, potrebbe creare ulteriori problemi alla già contorta continuity degli X-Men. Per alcuni fan potrebbe essere difficile entusiasmarsi per Legion come uno spin-off degli X-Men, ma almeno il team creativo che ci sta dietro fa ben sperare in termini di qualità.

Articolo
Titolo
Legion: Simon Kinberg conferma che farà da ponte tra cinema e TV
Descrizione
Intanto arriva anche una nuova immagine del protagonista Dan Stevens
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento