20 luglio 2016

Making a Murderer: Netflix approfondirà il caso Avery nella stagione 2

La docu-serie affronterà i risvolti di uno dei casi di omicidio più discussi nella storia americana

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
20 luglio 2016
making murderer netflix

E’ abbastanza raro vedere una serie con aspirazioni documentarie avere successo e risultare fruibile e allo stesso tempo seria e rispettosa della realtà dei fatti, ossia capace di cogliere quello che è stato lo svolgersi di eventi di cronaca senza indulgere in una qualche edulcorazione scenica tesa a intrattenere la propria audience. Ebbene, un esempio optimo in tal senso è Making a Murderer, prodotto firmato Netflix e diretto da Laura Ricciardi e Moira Demos, che riesce a fornirci uno sguardo esaustivo, eppure problematico sul clamoroso caso di Steven Avery, condannato per omicidio, anche se la veridicità della sua colpevolezza è ancora oggi un’incognita. Pieno di colpi di scena, lo show lascia gli spettatori con la ricorrente domanda: sarà innocente?

making murdererVicenda ambigua, il caso è indagato da diverse angolazioni, esaminando i sospetti di condotta impropria da parte delle forze dell’ordine e degli esponenti dell’accusa, l’inquinamento delle prove e la coercizione di testimoni. Le registe hanno inoltre cercato di comprendere cosa sia andato storto durante il primo caso, domandandosi se i progressi scientifici e le riforme realizzate negli ultimi trent’anni abbiano reso il sistema giudiziario statunitense più idoneo a scoprire la verità e a garantire giustizia.

Adesso Netflix ha annunciato una seconda stagione, con i nuovi episodi che seguiranno il capitolo successivo della storia di Avery e del suo co-imputato Brendan Dassey, cercando di svelare la verità e documentando il lavoro svolto dalle rispettive squadre investigative e legali, che mettono in discussione la condanna e l’ergastolo. Nel nuovo capitolo verrà gettato uno sguardo approfondito sul processo dall’altissima posta in gioco, che seguì la condanna, nonché sul forte impatto emotivo che esso ebbe su tutti i soggetti coinvolti. Saranno in tale contesto presentati in via esclusiva il nuovo avvocato di Avery, Kathleen Zellner, e il team legale di Dassey, guidato da Laura Nirider e Steve Drizin, così come sarà delineato un intimo ritratto delle famiglie e di coloro che furono vicini al caso.

Non è ancora stata ufficialmente comunicata alcuna data ufficiale per la messa in onda di Making a Murderer 2, che ha ottenuto ben 6 candidature agli Emmy. Il ritorno alle riprese della Ricciardi e della Demos potrebbe peraltro significare l’abbandono di un altro interessante progetto in cui erano impegnate: il documentario incentrato su Johnson & Johnson, annunciato il mese scorso e teso ad adattare una serie di articoli dell’Huffington Post sui fuorilegge più ammirati d’america.

Di seguito intanto, per chi lo avesse perso, il primo episodio, con sottotitoli:

Articolo
Titolo
Making a Murderer: Netflix approfondirà il caso Avery nella stagione 2
Descrizione
La docu-serie affronterà i risvolti di uno dei casi di omicidio più discussi nella storia americana
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento