18 maggio 2016

Prime immagini di Winona Ryder nella serie soprannaturale retrò Stranger Things

Il nuovo show di Netflix si ispira ai classici degli anni ’80 di Spielberg, Carpenter e Stephen King

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
18 maggio 2016
Stranger Things

Netflix ha da poco diffuso le prime immagini ufficiali di Stranger Things, serie soprannaturale scritta e diretta dai fratelli Matt e Ross Duffer che vedrà come protagonista Winona Ryder.

La vicenda – ambientata negli anni ’80 e narrata in 8 episodi della durata di 1 ora ciascuno – si aprirà con la scomparsa di un ragazzo. Nel momento in cui gli amici, la famiglia e la polizia si mettono alla sua ricerca, vengono travolti in uno straordinario mistero che include esperimenti segreti, forze sovrannaturali e terrificanti e una strana bambina.

La show è ambientato in una piccola cittadina del Midwest, Hawkins, e ha, secondo Matt Duffer, un fascino nostalgico, anni ’80:

Stranger Things 3Volevamo vedere in televisione qualcosa che riprendesse i caratteri dei film classici [anni ’80] che abbiamo amato crescendo: quelli di . E ciò che ha reso tutte queste storie così grandi e così coinvolgenti ai nostri occhi è che tutte esplorino quel magico punto di confine dove l’ordinario incontra lo straordinario. Mentre crescevamo, eravamo semplici ragazzini che vivevano nella periferia del North Carolina e giocavano a Dungeons and Dragons con i nostri amici nerd. Tuttavia, vedendo questi film e leggendo questi libri, ci siamo sentiti proiettati altrove. Improvvisamente le nostre vite divenivano avventurose – forse l’indomani avremmo trovato una mappa del tesoro in soffitta, o mio fratello sarebbe svanito nello schermo del televisore. Vorremmo davvero catturare quella sensazione con Stranger Things. Vorremmo portare quel feeling alle persone che sono cresciute con quei film – e vorremmo fare lo stesso con le nuove generazioni.

Chiara è dunque l’atmosfera ricercata nella serie, le cui riprese sono state realizzate ad Atlanta e in Georgia, tese a ricreare secondo Ross Duffer l’idea di “ordinaria, idilliaca cittadina piena di persone comuni, con cui è facile identificarsi, aspetti che lo rendono il luogo ideale dove far accadere qualcosa di soprannaturale”.

A popolare tale piccolo centro sono allora i molteplici personaggi, interpretati oltre che dalla Ryder, anche da David Harbour (Suicide Squad), Finn Wolfhard (The 100), Millie Brown (NCIS), Gaten Matarazzo (The Blacklist), Caleb McLaughlin (The Lion King on Broadway), Noah Schnapp (Il ponte delle spie), Natalia Dyer (After Darkness), Charlie Heaton (Shut In) e Matthew Modine (Weeds).

Lo show verrà diffuso a partire dal 15 luglio.

Articolo
Titolo
Prime immagini di Winona Ryder nella serie soprannaturale retrò Stranger Things
Descrizione
Il nuovo show di Netflix si ispira ai classici degli anni '80 di Spielberg, Carpenter e Stephen King
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento