17 maggio 2017

Rifugiati in fuga dal futuro e superpoteri nel trailer della serie The Crossing

Steve Zahn e Natalie Martinez sono i protagonisti dello show che punta a essere il nuovo Lost

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
17 maggio 2017
the crossing serie

Se l’immagine di centinaia di corpi che galleggiano a pochi passi dalla riva di una piccola città di pescatori non fosse già abbastanza stranamente familiare e spaventosa, lo scoprire che si tratta di uomini, donne e bambini rifugiati in fuga da una terribile guerra che si scatenerà soltanto tra 150 anni non può che caricarla di mistero. Questa è infatti la premessa dietro alla nuova serie sci-fi della ABC, The Crossing, che per ora suona assolutamente intrigante.

the crossing serie posterLa rete ha diffuso nelle ultime ore molti trailer dei nuovi show che debutteranno entro la fine dell’anno, e se tra questi non è presente quello degli Inumani della Marvel, c’è però quello della nuova serie di Dan Dworkin e Jay Beattie, che ABC a quanto si legge considera il prossimo Lost (anche se ricorda più 4400).

Questa la sinossi ufficiale:

I rifugiati provenienti da un paese lacerato dalla guerra cominciano ad apparire e cercare asilo in una città americana. Soltanto che il paese natale di queste persone è l’America, e la guerra a cui stanno fuggendo avviene 150 anni nel futuro. Lo sceriffo locale con un passato travagliato (Steve Zahn, Treme), un agente federale e una madre (Natalie Martinez, Under the Dome) alla ricerca della figlia rifugiata scomparsa guidano questa allegoria con una sorprendente cospirazione al centro.

Nel cast anche Sandrine Holt e Rick Gomez.

Di seguito il trailer ufficiale di The Crossing, che debutterà nel corso dell’autunno, pieno di personaggi intriganti e forse anche dotati di superpoteri:

Articolo
Titolo
Rifugiati in fuga dal futuro e superpoteri nel trailer della serie The Crossing
Descrizione
Steve Zahn e Natalie Martinez sono i protagonisti dello show che punta a essere il nuovo Lost
Autore
Nome del publisher
Il cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento