4 novembre 2017

Robert Kirkman: “C’è speranza nei film di zombie di George Romero, più che in The Walking Dead”

A Lucca Comics, l’autore del fumetto e della serie della AMC ha parlato della sua visione del mondo post-apocalittica e dei punti in comune con le opere del regista

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
4 novembre 2017
kirkman lucca 2017 (4)

Come in molti sapranno, Robert Kirkman in questi giorni è gran ospite d’onore a Lucca Comics & Games, dove tra una sessioni di autografi e un selfie ‘volante’ con qualche ammiratore incrociato per strada ha avuto anche il tempo di affrontare i giornalisti, parlando ovviamente dei suoi molti progetti.

Tra questi, c’è naturalmente The Walking Dead, serie a fumetti che lo ha reso celebre fin dall’arrivo nelle edicole americane nel 2003 e adattata con ancora più successo per la TV nel 2010, di cui è attualmente in onda l’ottava stagione. Proprio riguardo la sua creatura più nota, di cui Charlie Adlard è disegnatore fin dal numero 7, all’autore e sceneggiatore è stato chiesto quale sia il suo approccio al tema della speranza nello show/fumetto rispetto ai film classici di George A. Romero, scomparso la scorsa estate e per molti primo ispiratore di TWD, considerati intrisi di pessimismo. Questa la sua curiosa risposta:

kirkman lucca 2017 (8)La maggior parte della gente tenderebbe ad affermare che The Walking Dead non ha affatto speranza al suo interno. Ma dissento su questo punto. In effetti si può affermare che in La Notte dei Morti Viventi [Night of the living dead] non ci sia molta speranza, però sia Zombi [Dawn of the Dead] che Il giorno degli zombi [Day of the Dead] finiscono entrambi con una nota di speranza e per coincidenza entrambi si concludono con un elicottero. Credo che ci sia speranza in quelle storie di Romero, ma che il mezzo non gli abbia consentito di esplorare a dovere questa tematica. Io invece posso contare su una superficie illimitata su cui sperimentare, per quanto riguarda la serie a fumetti che per la serie TV, cosa che invece Romero non ha avuto a disposizione. Anzi, potrei argomentarvi che i film di Romero nel loro complesso sono addirittura probabilmente più speranzosi rispetto a quello che si vede in The Walking Dead, nella misura in cui i suoi zombie si evolvono e vanno in una direzione più pacifica e intelligente, elementi legati alla speranza in qualche modo. 

A titolo di cronaca, ricordiamo che non più tardi del 2013, Romero aveva definito The Walkind Dead:

Fondamentalmente una soap opera con qualche sporadico zombie. Ho sempre utilizzato gli zombie come personaggi legati alla satira o alla critica politica, una cosa che mi sembra manchi in quello che sto vedendo ora …

Dire che i film del regista newyorchese siano pieni di speranza e che se ne avesse avuto l’occasione probabilmente questo aspetto sarebbe stato esplorato più a fondo pare quanto meno azzardato …

Articolo
Titolo
Robert Kirkman:
Descrizione
A Lucca Comics, l'autore del fumetto e della serie della AMC ha parlato della sua visione del mondo post-apocalittica e dei punti in comune con le opere del regista
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento